Privacy Policy Elettrocoagulazione: la mia esperienza - Suhrya

Elettrocoagulazione: la mia esperienza

Posted on
Elettrocoagulazione la mia esperienza

Elettrocoagulazione, la mia esperienza con quest’ennesima stregoneria per liberarsi dei peli.
Non è la prima volta che parlo di questo argomento ma è la prima volta che vi parlo di questo metodo.
Ci sono zone in cui i peli mi danno particolarmente fastidio non tanto per una questione estetica ma perché si incarniscono (bello eh?) e con zone intendo l’inguine.
Per anni ho provato diversi metodi, tra cui svariate sedute di laser che hanno calmato la situazione per qualche tempo in modo però non definitivo.
Lo scorso inverno ne ho parlato su instagram, manifestando la mia volontà di riprovare con il laser e chiedendo però se qualcuno avesse avuto un’esperienza positiva in qualche centro a Bergamo.
Mi ha scritto una ragazza veramente gentile, consigliandomi lo studio di depilazione definitiva Cortinovis.
Mi ha parlato anche dell’elettrocoagulazione, come ultimo step dopo un percorso di depilazione laser per togliere i peli più ostinali.

Elettrocoagulazione: la mia esperienza

Ho preso un appuntamento per una consulenza allo studio Cortinovis e devo dire che mi sono trovata veramente bene da subito.
La persona che mi ha accolta è stata molto onesta.
Mi ha spiegato come il mio tipo di pelle non reagirà mai in modo ottimale al laser, essendo troppo scura per quel tipo di tecnologia finisco solo per scottarmi e non vengono rimossi veramente i peli.
Questo spiegava anche perché i vari cicli di laser che ho fatto non sono mai stati risolutivi.

Mi ha quindi proposto di provare l’elettrocoagulazione fin dall’inizio, l’unico modo per eliminare definitivamente i peli per il mio tipo di pelle.
Ma in cosa consiste?

Viene utilizzata una macchina con un ago (vostro personale, lo acquistate a inizio ciclo di sedute) che funge da elettrodo. Attraverso questo passa la corrente elettrica che fa aumentare la temperatura nel bulbo del pelo fino a distruggerlo. Il pelo viene rimosso con una pinzetta (anche questa solo vostra, acquistata insieme all’ago).

Fa male?

Sì, secondo me fa piuttosto male. Considerate che ho una soglia del dolore non bassissima, ho più di dieci tatuaggi tra cui alcuni in punti *critici* (il costato per intenderci) ma mi ha fatto decisamente più male l’elettrocoagulazione.
Considerate però che la zona dell’inguine è anche molto sensibile e ho non pochi peli lì (nonostante io faccia la ceretta da diciotto anni, ehm).
Però c’è la possibilità di utilizzare una crema anestetica, sicuramente un aiuto non da poco.

Quanto costa?

So che sarà una domanda gettonata quindi vi rispondo subito: attorno ai 36 (forse 38, è passato un po’ di tempo) per mezz’ora. Si può fare anche più di mezz’ora alla volta ma la mia soglia del dolore non è sufficientemente alta per stare più tempo.

Quante sedute servono?

Questo per me è stato il punto critico. Io ho iniziato a novembre con una seduta a settimana per poi passare a una sì e una no nei periodi in cui semplicemente non ero a Bergamo.
Ho fatto l’ultima attorno a fine aprile. Ho risolto tutta la situazione?
Purtroppo no. Ma non perché non funzioni (ne parlo nel prossimo punto) ma perché l’inguine è una zona piuttosto estesa a livello di peli (che bel discorso scusatemi spero non stiate mangiando). Se avessi una soglia di sopportazione più alta sarei sicuramente arrivata più avanti come risultati vi confesso anche che il prezzo piuttosto alto mi ha spaventato un po’ in termini di quanto avrei dovuto spendere per finire tutta la zona.
Non dico che non valga quei soldi ma il costo unito al fatto che mi sono trasferita ad inizio maggio e non sarei potuta tornare ogni settimana mi ha fatto interrompere il trattamento.

Ma funziona?

Sì, funziona. Me l’hanno confermato persone che si occupano di estetica da una vita (l’elettrocoagulazione gira da taaanto tempo!) e l’esperienza delle mamme di alcune amiche.
Evidentemente se ho intitolato questo post elettrocoagulazione: la mia esperienza sono qui a dirvi anche la mia. Sì, ha funzionato anche su di me sulle zone in cui ho fatto le sedute. Ho decisamente meno peli sulla bikini line (ho iniziato da lì) e la situazioni peli incarniti -il motivo per cui ho scelto di farla- è migliorata tantissimo.

Ve la consiglio?

Onestamente sì. Io vorrei la possibilità economica e il tempo di potermi fare veramente tutto il corpo. Se avete il mio tono di pelle smettetela di buttare soldi per il laser (specialmente per le offerte a 5 euro a zona) e risparmiate per l’elettrocoagulazione.
Se siete di Bergamo vi consiglio lo studio Cortinovis, la mia esperienza è stata positiva.

 

Avevate mai sentito parlare di questo metodo? Raccontatemi!

2 Comments

  1. Laura says:

    Io avevo fatto una delineazione delle sopracciglia con questo metodo, sicuramente molto efficace, non mi ha lasciato nessun segno. Molto dolorosa comunque, anche nei giorni successivi. Per il resto ho fatto il laser e sono rinata

    1. Suhrya says:

      Se potessi farei il laser ovunque, che sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail rimane anonimo