Il salmone mi piace tanto ma vi confesso che ultimamente mi aveva un po' stufato.
Questo prima di mangiare quello marinato in casa da Dominique.
Ve ne ho parlato nelle stories di instagram e vi ha  incuriosito molto quindi oggi vi condivido la sua ricetta.

Ingredienti:

Un filetto di salmone da 1kg circa

500g sale grosso

500g zucchero di canna 

1 cucchiaino zenzero in polvere

1 cucchiaino cannella in polvere

1 cucchiaino paprika dolce

1 cucchiaino aglio in polvere

2 shot rum 

Olio d’oliva 


Procedimento:

Per prima cosa mescolate lo zucchero ed il sale grosso, aggiungete uno shot di rum e mettete da parte.

Lavate il filetto di salmone, asciugatelo bene con della carta e bagnatelo con il rum.

Mescolate bene le spezie poi massaggiate il salmone con il mix di spezie. 

In una teglia mettete un fondo di zucchero/sale, mettere il filetto di salmone con la pelle dalla parte del fondo della teglia e copritelo bene con il mix di zucchero e sale. Il pesce deve essere coperto completamente per garantire una marinatura uniforme.

Coprite il tutto con la pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per almeno 30 ore. Maggiore sarà il tempo di marinatura maggiore sarà l’effetto affiumicato. 

Una volta passato il tempo provvedete a lavare il salmone sotto acqua fredda, asciugatelo e massaggiatelo con dell’olio d’oliva. 

Il salmone è pronto per essere mangiato. Potete conservarlo 4 giorni in frigorifero coprendolo con della pellicola. 



Perfetto con i pancake (vi devo dare una ricetta top anche di quelli), sul pan brioche (sempre rigorosamente fatto in casa, la volete la ricetta anche di quello?) ma anche da solo: lo adoro.
Come sempre, se provate a rifarlo ditemelo!

Good Food Good Mood: Salmone marinato



Il salmone mi piace tanto ma vi confesso che ultimamente mi aveva un po' stufato.
Questo prima di mangiare quello marinato in casa da Dominique.
Ve ne ho parlato nelle stories di instagram e vi ha  incuriosito molto quindi oggi vi condivido la sua ricetta.

Ingredienti:

Un filetto di salmone da 1kg circa

500g sale grosso

500g zucchero di canna 

1 cucchiaino zenzero in polvere

1 cucchiaino cannella in polvere

1 cucchiaino paprika dolce

1 cucchiaino aglio in polvere

2 shot rum 

Olio d’oliva 


Procedimento:

Per prima cosa mescolate lo zucchero ed il sale grosso, aggiungete uno shot di rum e mettete da parte.

Lavate il filetto di salmone, asciugatelo bene con della carta e bagnatelo con il rum.

Mescolate bene le spezie poi massaggiate il salmone con il mix di spezie. 

In una teglia mettete un fondo di zucchero/sale, mettere il filetto di salmone con la pelle dalla parte del fondo della teglia e copritelo bene con il mix di zucchero e sale. Il pesce deve essere coperto completamente per garantire una marinatura uniforme.

Coprite il tutto con la pellicola trasparente e mettetelo in frigorifero per almeno 30 ore. Maggiore sarà il tempo di marinatura maggiore sarà l’effetto affiumicato. 

Una volta passato il tempo provvedete a lavare il salmone sotto acqua fredda, asciugatelo e massaggiatelo con dell’olio d’oliva. 

Il salmone è pronto per essere mangiato. Potete conservarlo 4 giorni in frigorifero coprendolo con della pellicola. 



Perfetto con i pancake (vi devo dare una ricetta top anche di quelli), sul pan brioche (sempre rigorosamente fatto in casa, la volete la ricetta anche di quello?) ma anche da solo: lo adoro.
Come sempre, se provate a rifarlo ditemelo!

La skincare è un argomento che mi appassiona da anni, sul blog ci sono decine e decine di post sul tema. Negli anni ho cambiato abitudini, prodotti e molto altro. Ho spaziato tra brand e tipologie di prodotti, vedendo come si sono modificate le abitudini in tema.
Le mode cambiano, è arrivato instagram e i reel in cui ci dicono che non sappiamo farci la doccia. Io non mi ritengo un'esperta sul tema (trovo molto pericolose la maggior parte delle persone che parlano di questi argomenti sui social ma questo è un altro discorso) ma sicuramente mi piace tanto.
Mi è stato chiesto di fare qualche post sull'argomento e io -come sempre- vi riporterò la mia esperienza personale sperando possa essere quanto meno essere spunto di condivisione.
In questo primo post vi parlerò di quello che ho imparato sul tema nel corso degli anni, aspetto anche le vostre "lezioni" imparate -letteralmente- sulla vostra pelle.


  1. non sottovalutare la detersione. Non detergere la pelle in modo adeguato vi darà problemi, idem usare detergenti troppo aggressivi. Mi rendo conto che possa sembrare sufficiente vedersi la pelle pulita ma no, non è così.
  2. non mi servono quantità spropositate di prodotto. In quasi tutti i casi ne basta veramente poco!
  3. devo cercare di capire la mia pelle, osservandola. Non ho ogni giorno la pelle secchissima, devo far ruotare i prodotti o non avrò i risultati che vorrei.
  4. devo provare un prodotto nuovo alla volta. Solo così riesco a capire cosa funziona e cosa no per me  e la mia pelle.
  5. il tonico mi serve. No, non è acqua fresca.
  6. devo mettere una protezione alta sul viso. Sì, anche se sono mezza indiana e mezza siciliana.
  7. una bella pelle mi fa sentire mille volte più bella di qualsiasi makeup figo.
  8. la costanza è fondamentale. Nemmeno il prodotto più miracoloso può cambiare la mia pelle con un utilizzo solo.


Mi raccontate le vostre lezioni imparate a tema cura della pelle? 

Skincare: 8 cose che ho imparato negli anni


La skincare è un argomento che mi appassiona da anni, sul blog ci sono decine e decine di post sul tema. Negli anni ho cambiato abitudini, prodotti e molto altro. Ho spaziato tra brand e tipologie di prodotti, vedendo come si sono modificate le abitudini in tema.
Le mode cambiano, è arrivato instagram e i reel in cui ci dicono che non sappiamo farci la doccia. Io non mi ritengo un'esperta sul tema (trovo molto pericolose la maggior parte delle persone che parlano di questi argomenti sui social ma questo è un altro discorso) ma sicuramente mi piace tanto.
Mi è stato chiesto di fare qualche post sull'argomento e io -come sempre- vi riporterò la mia esperienza personale sperando possa essere quanto meno essere spunto di condivisione.
In questo primo post vi parlerò di quello che ho imparato sul tema nel corso degli anni, aspetto anche le vostre "lezioni" imparate -letteralmente- sulla vostra pelle.


  1. non sottovalutare la detersione. Non detergere la pelle in modo adeguato vi darà problemi, idem usare detergenti troppo aggressivi. Mi rendo conto che possa sembrare sufficiente vedersi la pelle pulita ma no, non è così.
  2. non mi servono quantità spropositate di prodotto. In quasi tutti i casi ne basta veramente poco!
  3. devo cercare di capire la mia pelle, osservandola. Non ho ogni giorno la pelle secchissima, devo far ruotare i prodotti o non avrò i risultati che vorrei.
  4. devo provare un prodotto nuovo alla volta. Solo così riesco a capire cosa funziona e cosa no per me  e la mia pelle.
  5. il tonico mi serve. No, non è acqua fresca.
  6. devo mettere una protezione alta sul viso. Sì, anche se sono mezza indiana e mezza siciliana.
  7. una bella pelle mi fa sentire mille volte più bella di qualsiasi makeup figo.
  8. la costanza è fondamentale. Nemmeno il prodotto più miracoloso può cambiare la mia pelle con un utilizzo solo.


Mi raccontate le vostre lezioni imparate a tema cura della pelle? 

Negli ultimi mesi ho esplorato un po' la Svizzera, più di  quanto avessi fatto nei tre anni precedenti qui. Locarno, il Blausee, il San Bernardino.
Ho scoperto che questo paese -pur non essendo il mio preferito- è più carino di quel che sembra. Mi sono quindi messa a cercare altri posti dove vorrei andare, sicuramente è più probabile che nel prossimo futuro io scorrazzi più in queste zone che altrove.
Oggi quindi faccio una mini wishlist di luoghi in cui vorrei andare, sperando di poterlo fare presto.

Mi attira tantissimo la Via del Vino -Chemin du Vignoble- nel Canton Vallese. È un percorso di più giorni e mi piacerebbe tantissimo affrontarlo prima o poi.
Non solo per i vitigni pregiati ma anche perché è proprio figo.
L'idea di fare qualche escursione nella natura mi attira proprio anche perché sicuramente non mi va di infilarmi in posti troppo affollati, covid o meno.



Visperterminen dev'essere un vero e proprio paradiso per chi ama lo neve e gli sport invernali. Credo però che sia bello veramente tutto l'anno e mi piacerebbe tanto andarci.
Anche qui ci sono dei bei vigneti tra cui quello più alto di Europa che vorrei sicuramente vedere.
E forse si vedono i caprioli! Figo, voglio andarci.




Il Castello di Chillon è sulla riva del lago di Ginevra ed è stupendo. Sono cento edifici inizialmente costruiti in modo indipendente e successivamente uniti.
Non subisco troppo il fascino delle favole e dei castelli ma questo mi piace tanto.
Vorrei anche farmi la foto dentro il cerchio? Assolutamente sì!




Il Passo del Lucomagno arriva fino alla Val di Blenio, la valle più soleggiata del Ticino.
Passo utilizzato da Federico Barbarossa per attraversare le Alpi e raggiungere l'Italia, per me già motivo valido per andarci subito.
Spero di poterlo vedere il prima possibile, magari ancora con un po' di neve.




Ho scoperto una grande passione per i laghi e il Ritom è il lago di montagna più grande in Ticino. Voglio vederlo tantissimo!


Sempre a tema lago vorrei vedere tantissimo il Caumausee e poi basta, direi.
In quali posti vorreste andare relativamente vicini a voi? Raccontatemi!


5 posti che voglio visitare in Svizzera


Negli ultimi mesi ho esplorato un po' la Svizzera, più di  quanto avessi fatto nei tre anni precedenti qui. Locarno, il Blausee, il San Bernardino.
Ho scoperto che questo paese -pur non essendo il mio preferito- è più carino di quel che sembra. Mi sono quindi messa a cercare altri posti dove vorrei andare, sicuramente è più probabile che nel prossimo futuro io scorrazzi più in queste zone che altrove.
Oggi quindi faccio una mini wishlist di luoghi in cui vorrei andare, sperando di poterlo fare presto.

Mi attira tantissimo la Via del Vino -Chemin du Vignoble- nel Canton Vallese. È un percorso di più giorni e mi piacerebbe tantissimo affrontarlo prima o poi.
Non solo per i vitigni pregiati ma anche perché è proprio figo.
L'idea di fare qualche escursione nella natura mi attira proprio anche perché sicuramente non mi va di infilarmi in posti troppo affollati, covid o meno.



Visperterminen dev'essere un vero e proprio paradiso per chi ama lo neve e gli sport invernali. Credo però che sia bello veramente tutto l'anno e mi piacerebbe tanto andarci.
Anche qui ci sono dei bei vigneti tra cui quello più alto di Europa che vorrei sicuramente vedere.
E forse si vedono i caprioli! Figo, voglio andarci.




Il Castello di Chillon è sulla riva del lago di Ginevra ed è stupendo. Sono cento edifici inizialmente costruiti in modo indipendente e successivamente uniti.
Non subisco troppo il fascino delle favole e dei castelli ma questo mi piace tanto.
Vorrei anche farmi la foto dentro il cerchio? Assolutamente sì!




Il Passo del Lucomagno arriva fino alla Val di Blenio, la valle più soleggiata del Ticino.
Passo utilizzato da Federico Barbarossa per attraversare le Alpi e raggiungere l'Italia, per me già motivo valido per andarci subito.
Spero di poterlo vedere il prima possibile, magari ancora con un po' di neve.




Ho scoperto una grande passione per i laghi e il Ritom è il lago di montagna più grande in Ticino. Voglio vederlo tantissimo!


Sempre a tema lago vorrei vedere tantissimo il Caumausee e poi basta, direi.
In quali posti vorreste andare relativamente vicini a voi? Raccontatemi!



Le pubblicità che ci escono nei vari banner non dipendono dal fatto che il telefono ci "ascolta" ma mai come in questo caso mi sono sentita capita dagli algoritmi, grazie Google Facebook e Instagram.
Io porto le lenti a contatto da quando ho quindici anni (fate voi i calcoli, non voglio pensarci) e ODIO spenderci dei soldi, specialmente perché per vari motivi uso le giornaliere.
Chiaramente non è che ci sia molta scelta quindi sbuffo un po' ma le prendo uguale. Normalmente le compro in Italia ma essendo impossibilitata ad andarci al momento causa piccolo problemino chiamato pandemia sono costretta a comprarle qui, spendendoci ancora di più.
Porto anche più spesso gli occhiali però ecco, che noia.
Quando mi è uscita una pubblicità di Discountlens ho cliccato senza troppe aspettative e invece sono rimasta piacevolmente sorpresa e ho acquistato senza pensarci due volte.
Questo post non è per recensire le lenti che ho comprato nello specifico ma proprio della mia esperienza di acquisto.
Quello che sicuramente mi ha colpita sono i prezzi, moltissime offerte su svariate tipologie di lenti a contatto con prezzi che per una realtà svizzera non avevo veramente mai visto.
La convenienza maggiore è sulle confezione da 90 lenti praticamente per quanto riguarda tutti i brand presenti su Discountlens ma secondo me se le usate spesso non è un problema prenderne un po' di più, anzi.
Il sito è molto facile da usare, l'acquisto è intuitivo. Arrivano mail per tutti i passaggi del vostro pacco ma vi assicuro che non sono troppe e non vi faranno voglia di lanciare il telefono da finestra.
Le lenti mi sono arrivati in meno di una settimana lavorativa.
Si capisce che sono entusiasta di aver trovato delle lenti a contatto a prezzi non assurdi e che mi possono arrivare direttamente a Lugano?
Not sponsored per niente, solo io gasatissima per questa scoperta.
Qual è il sito di acquisti non troppo glamour che vi ha svoltato l'esistenza? Raccontatemi!


Review: Discountlens by Urbach Optik


Le pubblicità che ci escono nei vari banner non dipendono dal fatto che il telefono ci "ascolta" ma mai come in questo caso mi sono sentita capita dagli algoritmi, grazie Google Facebook e Instagram.
Io porto le lenti a contatto da quando ho quindici anni (fate voi i calcoli, non voglio pensarci) e ODIO spenderci dei soldi, specialmente perché per vari motivi uso le giornaliere.
Chiaramente non è che ci sia molta scelta quindi sbuffo un po' ma le prendo uguale. Normalmente le compro in Italia ma essendo impossibilitata ad andarci al momento causa piccolo problemino chiamato pandemia sono costretta a comprarle qui, spendendoci ancora di più.
Porto anche più spesso gli occhiali però ecco, che noia.
Quando mi è uscita una pubblicità di Discountlens ho cliccato senza troppe aspettative e invece sono rimasta piacevolmente sorpresa e ho acquistato senza pensarci due volte.
Questo post non è per recensire le lenti che ho comprato nello specifico ma proprio della mia esperienza di acquisto.
Quello che sicuramente mi ha colpita sono i prezzi, moltissime offerte su svariate tipologie di lenti a contatto con prezzi che per una realtà svizzera non avevo veramente mai visto.
La convenienza maggiore è sulle confezione da 90 lenti praticamente per quanto riguarda tutti i brand presenti su Discountlens ma secondo me se le usate spesso non è un problema prenderne un po' di più, anzi.
Il sito è molto facile da usare, l'acquisto è intuitivo. Arrivano mail per tutti i passaggi del vostro pacco ma vi assicuro che non sono troppe e non vi faranno voglia di lanciare il telefono da finestra.
Le lenti mi sono arrivati in meno di una settimana lavorativa.
Si capisce che sono entusiasta di aver trovato delle lenti a contatto a prezzi non assurdi e che mi possono arrivare direttamente a Lugano?
Not sponsored per niente, solo io gasatissima per questa scoperta.
Qual è il sito di acquisti non troppo glamour che vi ha svoltato l'esistenza? Raccontatemi!