Per anni gli shorts di jeans erano la mia divisa estiva. Li mettevo veramente tutti i giorni e li amavo alla follia.
A un certo punto mi sono detta che ero troppo vecchia e ho smesso. Poi mi sono resa conto che la vita fa schifa e che c'è una pandemia e che non cambierà niente a nessuno se mi metterò gli shorts anche a quasi trent'anni.
LO SO che non c'è un'età per mettere o non mettere dei determinati capi di abbigliamento ma non so, ho avuto proprio un blocco.
Quando ho dato un'occhiata ai vestiti che FemmeLuxe mi proponeva da inviarmi per la solita collaborazione ho visto che c'erano due modelli di shorts e -indovinate?- li ho presi entrambi!


Il primo modello si chiama Jovita ed è decisamente il mio preferito. A vita alta e stracciato, praticamente il mio ideale in termini di shorts di jeans.
Mi piace anche il blu non troppo scuro, penso sia super estivo e non vedo l'ora di metterli per camminare fino alla spiaggia.
Ho grandi progetti per quest'estate, ve l'ho detto?



L'altro modello si chiama Leanna ed è decisamente molto simile per il colore. Questo però non è a vita così alta e non è così stracciato ma mi piace molto uguale. Diciamo che per quest'estate sono a posto.




Lo so, un'altra tuta. Tutte le tute che ho sono di Femme Luxe e ragazzi io le adoro tutte. La qualità è decisamente maggiore di quello che potreste immaginare (specie per i prezzi che sono veramente super convenienti).
I tessuti sono morbidi ma resistenti, ho joggers che butto in lavatrice due volte a settimana da un anno e sono ancora perfetti.
Ho scelto di farmi inviare Bellamy: joggers skinny e felpa un po' over. Mi piace tantissimo questo malva scuro anche se onestamente credo che non mi doni troppo. Beh, mi piace uguale.




A proposito di joggers... me ne serviva un paio lilla, vero? Io dico di sì. Ho scelto Holly, con delle righe bianche ai lati. Li adoro e li metterei veramente ogni giorno.

Ho già dato un'occhiata per il prossimo ordine e penso di volere un body rosa che verosimilmente non metterò mai nella vita ma hey, chissà!

Femme Luxe Haul: Sono troppo vecchia per gli shorts?



Per anni gli shorts di jeans erano la mia divisa estiva. Li mettevo veramente tutti i giorni e li amavo alla follia.
A un certo punto mi sono detta che ero troppo vecchia e ho smesso. Poi mi sono resa conto che la vita fa schifa e che c'è una pandemia e che non cambierà niente a nessuno se mi metterò gli shorts anche a quasi trent'anni.
LO SO che non c'è un'età per mettere o non mettere dei determinati capi di abbigliamento ma non so, ho avuto proprio un blocco.
Quando ho dato un'occhiata ai vestiti che FemmeLuxe mi proponeva da inviarmi per la solita collaborazione ho visto che c'erano due modelli di shorts e -indovinate?- li ho presi entrambi!


Il primo modello si chiama Jovita ed è decisamente il mio preferito. A vita alta e stracciato, praticamente il mio ideale in termini di shorts di jeans.
Mi piace anche il blu non troppo scuro, penso sia super estivo e non vedo l'ora di metterli per camminare fino alla spiaggia.
Ho grandi progetti per quest'estate, ve l'ho detto?



L'altro modello si chiama Leanna ed è decisamente molto simile per il colore. Questo però non è a vita così alta e non è così stracciato ma mi piace molto uguale. Diciamo che per quest'estate sono a posto.




Lo so, un'altra tuta. Tutte le tute che ho sono di Femme Luxe e ragazzi io le adoro tutte. La qualità è decisamente maggiore di quello che potreste immaginare (specie per i prezzi che sono veramente super convenienti).
I tessuti sono morbidi ma resistenti, ho joggers che butto in lavatrice due volte a settimana da un anno e sono ancora perfetti.
Ho scelto di farmi inviare Bellamy: joggers skinny e felpa un po' over. Mi piace tantissimo questo malva scuro anche se onestamente credo che non mi doni troppo. Beh, mi piace uguale.




A proposito di joggers... me ne serviva un paio lilla, vero? Io dico di sì. Ho scelto Holly, con delle righe bianche ai lati. Li adoro e li metterei veramente ogni giorno.

Ho già dato un'occhiata per il prossimo ordine e penso di volere un body rosa che verosimilmente non metterò mai nella vita ma hey, chissà!

È tempo di confessioni shock: non ho mai amato la Nutella.
Neanche nei periodi in cui la mia alimentazione era tutto tranne che sana non mi è mai piaciuta granché.
Troppo dolce e artificiale. non faceva per me.
Ho provato un sacco di alternative negli anni e la mia preferita è cento per cento la Nocciolata di Rigoni di Asiago.
Dello stesso marchio ho sempre apprezzato tanto le marmellate senza zucchero ma questa ancora di più.
È stata lanciata nel 2013 e io credo di averla amata veramente da subito.



Ho provato e apprezzo tanto anche la versione senza lattosio (che non dovrei mangiare, ecco) e sono praticamente identiche quindi quello che dico per questa vale anche per quella ecco.
La nocciolata è una crema spalmabile di cacao e nocciole, senza olio di palma o grassi idrogenati.
Si spalma bene (meno della Nutella che è super unta) e la texture in bocca è super piacevole. Meno dolce di Nutella che per me è già un super punto a favore. Non nausea, dà una soddisfazione enorme senza sentire il bisogno di mangiarsene mezzo barattolo.
Insomma, mi piace.
Avete alternative che preferite a Nutella? Raccontatemi!

Review: Nocciolata Rigoni


È tempo di confessioni shock: non ho mai amato la Nutella.
Neanche nei periodi in cui la mia alimentazione era tutto tranne che sana non mi è mai piaciuta granché.
Troppo dolce e artificiale. non faceva per me.
Ho provato un sacco di alternative negli anni e la mia preferita è cento per cento la Nocciolata di Rigoni di Asiago.
Dello stesso marchio ho sempre apprezzato tanto le marmellate senza zucchero ma questa ancora di più.
È stata lanciata nel 2013 e io credo di averla amata veramente da subito.



Ho provato e apprezzo tanto anche la versione senza lattosio (che non dovrei mangiare, ecco) e sono praticamente identiche quindi quello che dico per questa vale anche per quella ecco.
La nocciolata è una crema spalmabile di cacao e nocciole, senza olio di palma o grassi idrogenati.
Si spalma bene (meno della Nutella che è super unta) e la texture in bocca è super piacevole. Meno dolce di Nutella che per me è già un super punto a favore. Non nausea, dà una soddisfazione enorme senza sentire il bisogno di mangiarsene mezzo barattolo.
Insomma, mi piace.
Avete alternative che preferite a Nutella? Raccontatemi!


A me gli olii per il corpo piacciono tantissimo ma ad una condizione: che siano profumatissimi.
Se non mi disturbano le creme corpo abbastanza neutre con gli olii non è così, non so come mai.
Quindi l'olio di cocco tradizionale che non sa di cocco ecco a me non mi piace proprio.
Questo di Cosmi Milano invece ha un'aroma delizioso e anche solo per questo lo amo.
Cosmi Milano è un'azienda "misteriosa", sono presenti su instagram e anche con un bel sito ma non ne sento parlare praticamente da nessuna parte.
Io trovo i loro prodotti in un superstore cinese (il mio preferito dove prendo i miei vestiti a fiori preferiti scusate lo so andrò all'inferno) e sono sempre presentati molto bene.
Prima dell'olio corpo al cocco ho provato solo questo smalto nude che ho amato.
Ma basta chiacchiere, parliamo dell'olio.


Inci qui sopra, prima di tutto.
Si assorbe molto rapidamente e come vi dicevo l'odore è paradisiaco.
Sa veramente tanto di cocco ed è favoloso, viene voglia di mangiarlo (no, non l'ho provato). Io lo uso esclusivamente per il corpo ed è perfetto post rasatura (che sto facendo tra una seduta di laser e l'altra, ho un device da usare a casa di cui se volete vi parlo) ma anche in qualsiasi altra situazione onestamente.
La pelle rimane profumatissima e morbidissima a lungo, pazzesco.
È davvero uno degli olii corpo migliore che io abbia mai provato e sul sito lo trovate a meno di cinque euro.
Avete mai sentito parlare di questo marchio? Raccontatemi!


Review: Cosmi Milano Olio Corpo Cocco


A me gli olii per il corpo piacciono tantissimo ma ad una condizione: che siano profumatissimi.
Se non mi disturbano le creme corpo abbastanza neutre con gli olii non è così, non so come mai.
Quindi l'olio di cocco tradizionale che non sa di cocco ecco a me non mi piace proprio.
Questo di Cosmi Milano invece ha un'aroma delizioso e anche solo per questo lo amo.
Cosmi Milano è un'azienda "misteriosa", sono presenti su instagram e anche con un bel sito ma non ne sento parlare praticamente da nessuna parte.
Io trovo i loro prodotti in un superstore cinese (il mio preferito dove prendo i miei vestiti a fiori preferiti scusate lo so andrò all'inferno) e sono sempre presentati molto bene.
Prima dell'olio corpo al cocco ho provato solo questo smalto nude che ho amato.
Ma basta chiacchiere, parliamo dell'olio.


Inci qui sopra, prima di tutto.
Si assorbe molto rapidamente e come vi dicevo l'odore è paradisiaco.
Sa veramente tanto di cocco ed è favoloso, viene voglia di mangiarlo (no, non l'ho provato). Io lo uso esclusivamente per il corpo ed è perfetto post rasatura (che sto facendo tra una seduta di laser e l'altra, ho un device da usare a casa di cui se volete vi parlo) ma anche in qualsiasi altra situazione onestamente.
La pelle rimane profumatissima e morbidissima a lungo, pazzesco.
È davvero uno degli olii corpo migliore che io abbia mai provato e sul sito lo trovate a meno di cinque euro.
Avete mai sentito parlare di questo marchio? Raccontatemi!



La cosa su cui sono più influenzabile è cento per cento il cibo.
Qualche giorno fa ero dalla mia amica Francesca e le è arrivato un pacco dalla Fattoria della Mandorla e io super incuriosita ho fatto un ordine meno di due giorni dopo.
Note tecniche: il sito è fatto veramente bene e la spedizione è molto rapida. È tutto confezionato alla perfezione e i prodotti freschi arrivano con tanto di sacchetto refrigerante, punto super a favore.
Ma cosa vendono?
La biodiversità del territorio murgese è celebrata nella mandorla Torritto, base della linea di formaggi vegani a base di mandorle. Sì, avete letto bene.
Non si trovano solo quelli però ma anche vari altri prodotti pugliesi.
 

Gran Murgiano, Mandorino e Maciotta. Non vi devo nemmeno dire a che formaggi si ispirano, giusto?
Ragazzi sono uno più buono dell'altro.
Il Mandorino sembra davvero pecorino, forse il mio preferito dei tre. Consistenza e sapore pazzeschi.
Un'alternativa al formaggio classico con il latte per me è geniale, soprattutto se ben riuscita. Io sono intollerante ai latticini e vorrei comunque mangiarne meno possibile (non me la sento ancora di diventare vegana ma è un'altra storia).
Nel tempo ne ho provati diversi ma ragazzi mi facevano schifo. Lo so che non si dice del cibo ma davvero, immangiabili.
Questi sono favolosi e soprattutto non mi hanno fatto rimpiangere quelli classici.




Non solo "formaggi", dicevamo.
Ho preso la cicerchia perché mi piace da morire ma non la trovo spesso.
Per la stessa ragione ho preso un chilo di farina di farro di altamura, vorrei impastarci un pane. Sì, sono diventata una di quelle persone.
Vi attirano questi formaggi alternativi? Ne avete provati da consigliarmi?
Raccontatemi!

Haul: Fattoria del Mandorlo


La cosa su cui sono più influenzabile è cento per cento il cibo.
Qualche giorno fa ero dalla mia amica Francesca e le è arrivato un pacco dalla Fattoria della Mandorla e io super incuriosita ho fatto un ordine meno di due giorni dopo.
Note tecniche: il sito è fatto veramente bene e la spedizione è molto rapida. È tutto confezionato alla perfezione e i prodotti freschi arrivano con tanto di sacchetto refrigerante, punto super a favore.
Ma cosa vendono?
La biodiversità del territorio murgese è celebrata nella mandorla Torritto, base della linea di formaggi vegani a base di mandorle. Sì, avete letto bene.
Non si trovano solo quelli però ma anche vari altri prodotti pugliesi.
 

Gran Murgiano, Mandorino e Maciotta. Non vi devo nemmeno dire a che formaggi si ispirano, giusto?
Ragazzi sono uno più buono dell'altro.
Il Mandorino sembra davvero pecorino, forse il mio preferito dei tre. Consistenza e sapore pazzeschi.
Un'alternativa al formaggio classico con il latte per me è geniale, soprattutto se ben riuscita. Io sono intollerante ai latticini e vorrei comunque mangiarne meno possibile (non me la sento ancora di diventare vegana ma è un'altra storia).
Nel tempo ne ho provati diversi ma ragazzi mi facevano schifo. Lo so che non si dice del cibo ma davvero, immangiabili.
Questi sono favolosi e soprattutto non mi hanno fatto rimpiangere quelli classici.




Non solo "formaggi", dicevamo.
Ho preso la cicerchia perché mi piace da morire ma non la trovo spesso.
Per la stessa ragione ho preso un chilo di farina di farro di altamura, vorrei impastarci un pane. Sì, sono diventata una di quelle persone.
Vi attirano questi formaggi alternativi? Ne avete provati da consigliarmi?
Raccontatemi!