Oggi vi parlo di due tè che ho preso da Aldi e che mi sono piaciuti molto.
La marca è svizzera, la Schuhbecks Tees. Ho visto dal loro sito ufficiale che ce ne sono veramente tanti, tutti molto interessanti.
Da Aldi erano veramente super scontati e quale occasione migliore per provarli, ecco.
Quello alla curcuma (moringa curcuma è una varietà di questa spezia, google mi dice) e dragonfruit è più fruttato e profumato.
Una coccola perfetta per il tardo pomeriggio, non lo berrei al mattino perché la curcuma si sente piuttosto forte.
L'altro mi piace ancora di più però devo dire.
Non so se sia sufficiente per riequilibrare la mia anima che è abbastanza squilibrata ma sicuramente è molto buono.
Vaniglia, zenzero e agrumi mi piacciono tutti molto e in infusione insieme ancora di più.
Io adoro tutto quello che è a base di zenzero specialmente dopo mangiato quindi per me è un sì. Se vi chiedete perché io stia parlando di tè è perché sì, sono diventata una sfigata pazzesca e sono una delle cose più belle della mia giornata.
Sì, ho il calendario dell'avvento Pukka e non escludo di prendermi anche quello Kusmi. Abbiamo un angolo tè e tisane pazzesco in ufficio.
Qual è il tè che avete apprezzato di più ultimamente? Ditemi.

Review: Schuhbeck Wellness Tees Curcuma e dragonfruit + Equilibrio per l'anima: vaniglia, zenzero e agrumi


Oggi vi parlo di due tè che ho preso da Aldi e che mi sono piaciuti molto.
La marca è svizzera, la Schuhbecks Tees. Ho visto dal loro sito ufficiale che ce ne sono veramente tanti, tutti molto interessanti.
Da Aldi erano veramente super scontati e quale occasione migliore per provarli, ecco.
Quello alla curcuma (moringa curcuma è una varietà di questa spezia, google mi dice) e dragonfruit è più fruttato e profumato.
Una coccola perfetta per il tardo pomeriggio, non lo berrei al mattino perché la curcuma si sente piuttosto forte.
L'altro mi piace ancora di più però devo dire.
Non so se sia sufficiente per riequilibrare la mia anima che è abbastanza squilibrata ma sicuramente è molto buono.
Vaniglia, zenzero e agrumi mi piacciono tutti molto e in infusione insieme ancora di più.
Io adoro tutto quello che è a base di zenzero specialmente dopo mangiato quindi per me è un sì. Se vi chiedete perché io stia parlando di tè è perché sì, sono diventata una sfigata pazzesca e sono una delle cose più belle della mia giornata.
Sì, ho il calendario dell'avvento Pukka e non escludo di prendermi anche quello Kusmi. Abbiamo un angolo tè e tisane pazzesco in ufficio.
Qual è il tè che avete apprezzato di più ultimamente? Ditemi.

La review di oggi è sulla stessa linea di quella di lunedì sulla crema ViviVerde Coop: un prodotto economico e preso al volo perché mi è finito tutto insieme e non avevo possibilità di acquistare in Italia con calma. Parliamo del Siero Viso Effetto Lifting Argan di Biolis.
Biolis è una marca di cui non avevo mai provato nulla prima e di cui onestamente non avevo mai nemmeno sentito parlare. Mi rendo conto che sono ormai molto fuori dal giro del beauty e quindi magari mi sono persa dei prodotti pazzeschi, chi lo sa.
In ogni caso quando mi sono trovata da Tigotà e ho visto l'etichetta che decantava la combo: siero viso, argan, lifting e il prezzo attorno agli otto euro ho deciso di buttarlo nel cestino
L'inci non è il massimo ma neanche malissimo per il prezzo che ha onestamente quindi ho deciso di provarlo, pensando che male non mi avrebbe fatto.
La consistenza è molto densa per essere un siero, con una consistenza quasi gel.
Non piacevolissimo sul viso devo ammettere, all'inizio è fin troppo appiccicoso per i miei gusti ma soprattutto per le mie abitudini di texture decisamente migliori.
Una volta steso però non è troppo fastidioso come temevo, si assorbe bene e la sensazione spiacevole se ne va relativamente in fretta.
Una volta assorbito la pelle rimane morbida, compatta e leggermente più luminosa.
L'effetto lifting? Beh no, direi di no. Sicuramente non ho bisogno di prodotti shock per il viso ma devo dire che con questo non ci sono proprio effetti stupefacenti di sorta.
Usato con costanza -fondamentale per vedere l'effetto di qualsiasi prodotto per la cura del viso, ricordatevelo sempre che non bastano un paio di applicazioni- dava sicuramente un boost di idratazione non indifferente.
Io ho la pelle secca e d'inverno tra il freddo fuori e il riscaldamento a palla dentro la situazione non migliora proprio. Devo necessariamente darle qualche attenzione in più o è un vero e proprio disastro.
È il mio siero della vita? No, quello è decisamente un altro. Mi piace e lo consiglierei se non avete voglia di spendere troppo? Sì, onestamente sì.
Quali sono i vostri prodotti preferiti non troppo costosi? Quelli che in situazione di emergenza usate volentieri in attesa di poterci spendere un po' di più?

Review: Biolis Nature Siero Viso Effetto Lifting Argan


La review di oggi è sulla stessa linea di quella di lunedì sulla crema ViviVerde Coop: un prodotto economico e preso al volo perché mi è finito tutto insieme e non avevo possibilità di acquistare in Italia con calma. Parliamo del Siero Viso Effetto Lifting Argan di Biolis.
Biolis è una marca di cui non avevo mai provato nulla prima e di cui onestamente non avevo mai nemmeno sentito parlare. Mi rendo conto che sono ormai molto fuori dal giro del beauty e quindi magari mi sono persa dei prodotti pazzeschi, chi lo sa.
In ogni caso quando mi sono trovata da Tigotà e ho visto l'etichetta che decantava la combo: siero viso, argan, lifting e il prezzo attorno agli otto euro ho deciso di buttarlo nel cestino
L'inci non è il massimo ma neanche malissimo per il prezzo che ha onestamente quindi ho deciso di provarlo, pensando che male non mi avrebbe fatto.
La consistenza è molto densa per essere un siero, con una consistenza quasi gel.
Non piacevolissimo sul viso devo ammettere, all'inizio è fin troppo appiccicoso per i miei gusti ma soprattutto per le mie abitudini di texture decisamente migliori.
Una volta steso però non è troppo fastidioso come temevo, si assorbe bene e la sensazione spiacevole se ne va relativamente in fretta.
Una volta assorbito la pelle rimane morbida, compatta e leggermente più luminosa.
L'effetto lifting? Beh no, direi di no. Sicuramente non ho bisogno di prodotti shock per il viso ma devo dire che con questo non ci sono proprio effetti stupefacenti di sorta.
Usato con costanza -fondamentale per vedere l'effetto di qualsiasi prodotto per la cura del viso, ricordatevelo sempre che non bastano un paio di applicazioni- dava sicuramente un boost di idratazione non indifferente.
Io ho la pelle secca e d'inverno tra il freddo fuori e il riscaldamento a palla dentro la situazione non migliora proprio. Devo necessariamente darle qualche attenzione in più o è un vero e proprio disastro.
È il mio siero della vita? No, quello è decisamente un altro. Mi piace e lo consiglierei se non avete voglia di spendere troppo? Sì, onestamente sì.
Quali sono i vostri prodotti preferiti non troppo costosi? Quelli che in situazione di emergenza usate volentieri in attesa di poterci spendere un po' di più?


Mi piace ogni tanto fermarmi a riflettere sull'argomento cibo-corpo-allenamento per quanto riguarda me stessa (e nessun altro, sia sempre molto chiaro).
Avendo il blog da quasi dieci anni ho praticamente un testimone dei cambiamenti del mio fisico e, soprattutto, della mia testa nel tempo.
Sono passata da avere x chili in più, fregarmene di quello che mangiavo ed essere pigrissima ad aver perso venti chili e ad essere ossessionata dal cibo per poi avere un periodo di crisi personale che mi ha riportata a un'alimentazione poco equilibrata ad ora.
Già, ora.
A che punto siamo?
Dal primo marzo ho cambiato lavoro e abitudini praticamente per tutto, come forse già saprete se mi leggete da un po'.
Ho ripreso in mano la mia alimentazione e l'allenamento ma in modo diverso da prima.
Per la prima volta da quasi sei anni ho smesso di contare le calorie, cancellato tutte le app relative. Ho smesso di ossessionarmi se non faccio venticinquemila passi al giorno.
Sto mangiando tanto e bene, mi sto allenando con la kettle e basta (più qualche challenge per gli addominali).
Mi vedo bene come mai nella vita, sgonfia e tonica.
Bugia, mi vedevo forse meglio quando mangiavo mille calorie al mese ma non dormivo e mi stavano cadendo tutti i capelli.
Sto lentamente arrivando a qualcosa che mi piace ma per la prima volta nella vita non la vedo come un sacrificio.
Ho smesso di pensare ai cibi proibiti, a come "compensare" gli sgarri. Mangio, mi muovo, mi prendo cura di me stessa.
Mi piaccio ogni giorno? Assolutamente no. Ci sono giorni in cui mi faccio schifo e comunque vorrei fare la Lesc per la pancia (dal mio dottore preferito), giorni in cui mi sento una merda perché vedo gente che si allena mille volte più di me e so che se lo facessi anche io probabilmente raggiungerei risultati migliori ma non ci riesco.
Piano piano mi sto facendo entrare in testa che non è così importante quello che sono fuori. Razionalmente lo so, irrazionalmente molto meno.
Spero con tutta me stessa però di continuare così, senza ossessionarmi troppo e vedendo dei risultati concreti. 


Equilibrio, ossessioni, cibo, esercizio, loop.


Mi piace ogni tanto fermarmi a riflettere sull'argomento cibo-corpo-allenamento per quanto riguarda me stessa (e nessun altro, sia sempre molto chiaro).
Avendo il blog da quasi dieci anni ho praticamente un testimone dei cambiamenti del mio fisico e, soprattutto, della mia testa nel tempo.
Sono passata da avere x chili in più, fregarmene di quello che mangiavo ed essere pigrissima ad aver perso venti chili e ad essere ossessionata dal cibo per poi avere un periodo di crisi personale che mi ha riportata a un'alimentazione poco equilibrata ad ora.
Già, ora.
A che punto siamo?
Dal primo marzo ho cambiato lavoro e abitudini praticamente per tutto, come forse già saprete se mi leggete da un po'.
Ho ripreso in mano la mia alimentazione e l'allenamento ma in modo diverso da prima.
Per la prima volta da quasi sei anni ho smesso di contare le calorie, cancellato tutte le app relative. Ho smesso di ossessionarmi se non faccio venticinquemila passi al giorno.
Sto mangiando tanto e bene, mi sto allenando con la kettle e basta (più qualche challenge per gli addominali).
Mi vedo bene come mai nella vita, sgonfia e tonica.
Bugia, mi vedevo forse meglio quando mangiavo mille calorie al mese ma non dormivo e mi stavano cadendo tutti i capelli.
Sto lentamente arrivando a qualcosa che mi piace ma per la prima volta nella vita non la vedo come un sacrificio.
Ho smesso di pensare ai cibi proibiti, a come "compensare" gli sgarri. Mangio, mi muovo, mi prendo cura di me stessa.
Mi piaccio ogni giorno? Assolutamente no. Ci sono giorni in cui mi faccio schifo e comunque vorrei fare la Lesc per la pancia (dal mio dottore preferito), giorni in cui mi sento una merda perché vedo gente che si allena mille volte più di me e so che se lo facessi anche io probabilmente raggiungerei risultati migliori ma non ci riesco.
Piano piano mi sto facendo entrare in testa che non è così importante quello che sono fuori. Razionalmente lo so, irrazionalmente molto meno.
Spero con tutta me stessa però di continuare così, senza ossessionarmi troppo e vedendo dei risultati concreti. 




Per le veterane della beauty community il marchio Vivi Verde Coop è sicuramente un grandissimo ricordo.
Una linea verde ed economica, super reperibile. Sembrava un unicorno in un'epoca in cui tutte eravamo fissate con l'ecobio senza sapere bene cosa fosse realmente.
Poi, come quasi tutti i prodotti per cui eravamo in fissa in quegli anni, ce ne siamo dimenticate.
Io ho comprato questa crema viso in un momento di "disperazione", pre chiusura della frontiere e con le mie scorte di skincare praticamente agli sgoccioli.
Sono stata alla Coop più vicina al confine per comprarmi delle cose che in Svizzera non trovo/trovo a prezzi folli e ho buttato nel carrello anche questa cremina qui.
Ora: metto le mani avanti. Io ormai sono veramente viziata e uso delle linee veramente super performanti e -spesso- anche molto costose.
Paragonare quel genere di prodotto a questa non avrebbe senso, onestamente. Cerco di giudicarla da sola, come se non avessi altri esempi in mente.
Partiamo dall'esperienza sensoriale e con la cosa più banale: il profumo.
Sa... di crema viso. Ha l'odore di tante creme da supermercato ma con qualcosa di più dolce, mi piace tanto.
La consistenza è piuttosto corposa e devo stare attenta a non metterne troppa o non si assorbe veramente mai.
Quando lo fa, però, lascia la pelle compatta e molto morbida. L'uso continuativo non fa la differenza nella salute della mia pelle (le zone troppo secche non cambiano del tutto) ma è una buona base trucco e mi fa sentire il viso idratato tutto il giorno.
Il prezzo se non ricordo male (l'eshop di Coop è un caos, l'ho cercato per qualche minuto prima di gettare la spugna) è sui pochi euro.
Penso che sia una buona crema per le pelli normali, sicuramente non sufficiente per una pelle secca d'inverno.
Vi ricordate questa linea? Avete provato qualcosa ultimamente?

Review: Crema viso nutriente protettiva Viviverde Coop



Per le veterane della beauty community il marchio Vivi Verde Coop è sicuramente un grandissimo ricordo.
Una linea verde ed economica, super reperibile. Sembrava un unicorno in un'epoca in cui tutte eravamo fissate con l'ecobio senza sapere bene cosa fosse realmente.
Poi, come quasi tutti i prodotti per cui eravamo in fissa in quegli anni, ce ne siamo dimenticate.
Io ho comprato questa crema viso in un momento di "disperazione", pre chiusura della frontiere e con le mie scorte di skincare praticamente agli sgoccioli.
Sono stata alla Coop più vicina al confine per comprarmi delle cose che in Svizzera non trovo/trovo a prezzi folli e ho buttato nel carrello anche questa cremina qui.
Ora: metto le mani avanti. Io ormai sono veramente viziata e uso delle linee veramente super performanti e -spesso- anche molto costose.
Paragonare quel genere di prodotto a questa non avrebbe senso, onestamente. Cerco di giudicarla da sola, come se non avessi altri esempi in mente.
Partiamo dall'esperienza sensoriale e con la cosa più banale: il profumo.
Sa... di crema viso. Ha l'odore di tante creme da supermercato ma con qualcosa di più dolce, mi piace tanto.
La consistenza è piuttosto corposa e devo stare attenta a non metterne troppa o non si assorbe veramente mai.
Quando lo fa, però, lascia la pelle compatta e molto morbida. L'uso continuativo non fa la differenza nella salute della mia pelle (le zone troppo secche non cambiano del tutto) ma è una buona base trucco e mi fa sentire il viso idratato tutto il giorno.
Il prezzo se non ricordo male (l'eshop di Coop è un caos, l'ho cercato per qualche minuto prima di gettare la spugna) è sui pochi euro.
Penso che sia una buona crema per le pelli normali, sicuramente non sufficiente per una pelle secca d'inverno.
Vi ricordate questa linea? Avete provato qualcosa ultimamente?