Privacy Policy Come voler bene al proprio corpo quando non ci sta particolarmente simpatico - Suhrya

Come voler bene al proprio corpo quando non ci sta particolarmente simpatico

Posted on
come voler bene al proprio corpo

Il rapporto con il proprio corpo è una cosa intima, non sempre semplice, spesso conflittuale.
Sicuramente per tutti è diverso e i consigli che possono aiutare me non necessariamente possono aiutare voi e così via.

Il mio pensiero sulla body positivity non è necessariamente sempre e solo di approvazione e se mi seguite da un po’ probabilmente lo sapete.
Quello che è sicuro però è che ci sono dei momenti in cui l’odio che provo per quello che vedo allo specchio è tale da avvelenarmi le giornate.

Ora, i motivi per questi brutti sentimenti possono essere molteplici (che siano validi o meno è un altro discorso).

Io soffro di qualcosa molto simile all’IBS, praticamente nei momenti di particolare tensione mi gonfio al punto che nessuno dei miei vestiti mi entra.
Non quel gonfiore delle IG models che mettono la foto in posa e rilassate con un bel pancino: io sembro incinta di nove mesi.
È una cosa che riesco a tenere sotto controllo curando la mia alimentazione, facendo yoga, cercando di respirare bene.

Poi però arrivano i periodi in cui è ingestibile e allora davvero, vorrei nascondermi sotto a una coperta e uscire quando è passato.

È evidente che il problema reale non sia il gonfiore a livello estetico ma lo stress che lo causa e soprattutto il malessere anche fisico che provo, dal fiato corto ad altri sintomi poco piacevoli.

Però.

Però il fatto di vedermi male, di non riconoscermi, non mi aiutano in quel momento. So bene che dovrei accettarmi e amarmi e che il mio corpo non ha colpe e mi permette di fare tante cose (quando sto così male quasi un cazzo ma è un’altra storia) ma ecco, non c’è verso.

Allora in quel momento oltre a tutti i pensieri si aggiunge questo, con l’odio per la mia immagine e il bisogno di evitare tutti gli specchi e la voglia di sparire.

Ora, oltre a dirmi “stai tranquilla che poi passa” cosa faccio per guardarmi con meno schifo?

RISOTTOLINEO che queste sono le cose che funzionano PER ME e non posso garantirvi un cavolo di niente ma spero di cuore che anche solo per una persona possano aiutare.

-indosso vestiti fatti di materiali morbidi, che mi abbracciano. Mi sento già stretta dall’interno, avere addosso qualcosa di soffice mi sembra una carezza.

-lavare i capelli. Lo so, sembra cretino. Però i capelli puliti sono un grande grandissimo pro.

-mi muovo. Non per dimagrire, non per far salire il culo. Per distrarre la testa, per vedere cosa riesco a fare anche quando non sono al top. Se il malessere è solo di testa spingo un po’ di più, se come in questo periodo mi sento anche male fisicamente allora yoga e lunghe camminate.

-il bellissimo potere del trucco. Io amo tantissimo il makeup e in un momento in cui mi vedo orrenda pitturarmi un po’ il viso mi fa stare meglio.

-faccio un bel respiro e non accetto quello che non posso cambiare e non mi piace però capisco che è così e amen, un giorno forse mi piacerà di più.

Se al momento vi sentite così e i miei consigli vi hanno fatto voglia di prendermi a schiaffi capisco e vi abbraccio.

2 Comments

  1. Svampi says:

    Ti mando un abbraccio♥️

    1. Suhrya says:

      Tu non lo sai ma uno dei motivi per cui riesco ad affrontare tutto sommato “bene” i giorni no sei tu <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail rimane anonimo