Privacy Policy Negozi etnici: cosa comprare - Suhrya

Negozi etnici: cosa comprare

Posted on
negozi etnici

Premettiamo subito che dire negozi etnici è una grandissima approssimazione.

È riunire sotto a una generalizzazione tutti i negozi dove non troviamo i prodotti che siamo abituati a trovare in altri supermercati.

Però i vari negozi sono diversi tra di loro, ci sono quelli specializzati in carne halal, quelli in prodotti sudamericani, quelli in prodotti indiani, quelli cinesi e così via con mille altre varianti.

Ci sono quelli più “white friendly” come ormai quasi tutti quelli in Sarpi a Milano, con le traduzioni sui prodotti e tante cose kawaii e colorate fatte per essere comprate prima dagli occhi.

Poi ci sono quelli un po’ hardcore, un po’ bui e con il titolare che sta sempre riempiendo gli scaffali e che rivendono anche prodotti d l discount (non chiedetemi perché, sempre chiesto mai capito).

Io sono sempre andata in questi posti per comprare le spezie e altre cose fondamentali per la cucina indiana e quindi mi ci muovo bene.

Mi è capitato però di andarci con persone che non sapevano bene da che parte guardare, amici questa guida è per voi.

Prima di tutto: chiedete. Il bronx non esiste più nemmeno nel bronx, se vi rivolgete alle persone con educazione (lo specifico perché ho visto scene da farmi saltare la vena) fidatevi che vi aiuteranno.

Io però vi consiglio quelli che nella mia esperienza sono i must have in questo tipo di negozio. Bergamo, Milano, Padova, Lugano, Locarno: sono stata in decine di questi e c’è sicuramente un pattern.

 

 

Negozi etnici: cosa comprare: i miei must have

-il riso. Basmati, jasmin. Costa sempre meno che al supermercato e tendenzialmente è molto più buono. Se avete lo spazio a casa e vi comprate il pacco enorme di tela non ve ne pentirete.

-i noodles istantanei. Lo so, non sono una cosa sana. Però se vi piacciono in questi negozi costano pochissimo e ci sono una varietà di gusti favolosi.

-i peperoncini freschi. Sono tra i più forti e buoni che si trovino in giro.

-l’okra. È una verdura particolare ma in questi negozi non costa tanto ed è sempre buona. Di contro mi sento di sconsigliarvi il resto della frutta e verdura esotiche: quasi sempre prezzi bassi ma troppo mature.

-la Sriracha. Praticamente la salsa base della mia alimentazione, se vi piacciono le cose piccante deve essere vostra. Io ne amo ogni variante (quella ai peperoncini verdi, gialli, ecc). State attenti agli altri chutney e salse: spesso pensati per una ricetta specifica se non sapete come valorizzarli vi troverete a buttare tutto.

-l’acqua di rose. Che si usa per i dolci ma che io a volte uso anche come tonico, no judgment.

 

-l’aglio in polvere. Lo so è una bestemmia per la cucina mediterranea ma è comodo.

-il tofu. Costa sempre meno di quello al supermercato ed è praticamente sempre ottimo. Una nota: quello piccante è MOLTO piccante.

-le spezie TRS. Non le più pregiate ma una buonissima qualità. Per una guida how to sulle spezie raga devo chiedere a mia mamma, se vi interessa gliela faccio fare.

-i piatti pronti congelati. Dim sum, involtini primavera, samosa: se vedete una confezione di plastica trasparente con un’etichetta bianca molto basica sono quasi sempre i prodotti che vengono poi venduti anche ai ristoranti. A casa vengono altrettanto bene, se non meglio. Non super sani nemmeno questi però raga è la vita.

-l’incenso. Io amo l’incenso e le cose profumate, quello che trovate in questi negozi è sempre molto buono.

-il panko. Se non sapete cos’è oh boy you’re missing out.

-le lenticchie. Ci sono le lenticchie per il daal che sono quelle “spezzate” e sono veramente buone e tendenzialmente a un buon prezzo.

-l’olio di cocco. Una delle cose più versatili: dalla cucina alla skincare all’haircare all’igiene orale. Io non lo uso più per struccarmi (dove comunque va usato con attenzione) ma sui capelli ogni tanto lo metto ancora.

Questi sono gli ingredienti da cui partirei. Ci sono poi un sacco di altre cose che però non so se possano rientrare facilmente nelle vostre dispense.

Se siete di Bergamo ditemelo che vi porto nel mio preferito!

10 Comments

  1. francysanny says:

    guida interessante! Qui nei paraggi non ho negozi etnici ma ci vado spesso quando sono all’estero! di solito compro anche la pagina e vari tè, fiori per tisane e il tè al mais coreano: una droga!
    ps: assolutamente sì, una guida alle spezie da parte di tua mamma e anche qualche ricetta o comunque le differenze tra le varie ricette indiane sarebbe una cosa fantastica!!!

    1. Suhrya says:

      Il tè al mais coreano mi attira un sacco, devo provarlo! Sulle spezie allora ci lavoriamo! Grazie di avermi letto!

  2. Laura Bassignana says:

    Le bibite carine!!

    1. Suhrya says:

      Sai che quelle poi alla fine non mi piacciono mai? :’)

  3. Paola says:

    si si vogliamo la guida alle spezie!

    1. Suhrya says:

      Arriva!!!

  4. Selena says:

    Poi gli snack tipo i piselli secchi al wasabi sono la mia droga 😂

    1. Suhrya says:

      Che BUONI!

  5. Tju says:

    Ciao! bel post grazie, finora ci ho comprato solo spezie e platani. Per favore la guida delle spezie è super welcome

    1. Suhrya says:

      Grazie a te di averlo letto e commentato!
      Guida alle spezie arriverà <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail rimane anonimo