Privacy Policy Books Archivi - Pagina 3 di 11 - Suhrya

Books: Blame | We Were Liars | This is Going to Hurt | Mindful Eating

Posted on
Qualche giorno fa ho messo una foto su instagram e fino a qua nulla di nuovo.

Una foto di tutti i libri che ho letto da quando sono a Lugano, almeno quelli in cartaceo. Leggere è la mia passione più grande, da quando ho quattro anni.
 


Ne ho parlato qualche volta sul blog, raccontandovi di qualche lettura che ho particolarmente amato. Non mi sento però all’altezza dei blog totalmente dedicati ai libri né agli appositi account instagram. Posso scrivere di qualsiasi cosa ma non sono brava a descrivere con accuratezza quello che mi fa provare un libro.
 


Mi avete chiesto di parlarvi dei miei libri preferiti del 2018 e non credo per ora di riuscire a fare una classifica, perdonatemi.
 


Posso però ricominciare a parlarvi di alcuni dei libri che leggo, ecco. Devo ricordarmi anche di parlarvi di quelli che ho letto sul kindle, ce ne sono alcuni che dovreste assolutamente leggere anche voi.
 


Piccola nota: io leggo quasi solo in inglese. Metto quindi i titoli in lingua originale, non sono certa che tutti i libri siano stati tradotti in italiano.
 


Books: Everything, Everything | Elefant | Nasty Women | Beautiful Broken Things | Dietland | Turtles All The Way Down

Posted on
Se c’è una cosa che ho imparato in anni di blog -sono sette a settembre, aiuto- è che annunciare di tenere qualsiasi rubrica in modo regolare è il modo più facile per far sì che non pubblicherò più nemmeno un post sulla stessa.

 


Mi sono ripromessa di parlarvi tutti i libri che avrei letto quest’anno, siamo ad agosto e ho circa sei post nelle bozze con pile di libri di cui parlarvi. Quindi ecco, cominciamo.
 


Books: Hungry Heart | Leggere Lolita a Teheran | The Keeper of Lost Things

Posted on
Vi ho parlato dei primi tre libri che ho letto nel 2018. Sulle storie di Instagram qualche giorno fa abbiamo parlato di come io sia felice di aver inserito sempre più argomenti extra make-up qui sul blog. 

 


Un tema che pensavo non interessasse granché è quello dei libri. Però, almeno nelle risposte delle storie, ho ricevuto un sacco di feedback positivo per quanto riguarda la lettura.
 


Ho già diversi altri libri già letti di cui non vedo l’ora di parlarvi ma preferisco non inserirne più di tre alla volta in un post per non annoiarvi, in caso.
 


Books: Lyrebird|L’amore è eterno finché non risponde|One Day This Will Matter

Posted on
Voglio ricominciare a parlarvi di libri.

 


So che sono post meno interessanti -perché non sono un granché come critica letteraria e me la cavo decisamente di più a parlar di rossetti- e quindi cercherò di raggruppare i libri man mano che li leggo.
 


E diciamocelo, l’idea di avere una sorta di *archivio* di quel che leggo in un anno dà gioia alla mia mente. 
 


Quindi ecco qua i primi tre libri del 2018.
 


Best of 2017: makeup & more

Posted on
Il 2018 è iniziato da due settimane. Sappiamo tutti cosa vuol dire giusto? 
Preferiti dell’anno! Come da quasi tradizione anche quest’anno lo faccio insieme alla cosa più bella che mi abbia regalato il blogging: delle amiche fantastiche.
Qui trovate i post di Silvia e Daniela, aggiungerò poi gli altri link.
Siamo partite con le stesse categorie e le abbiamo poi adattate a seconda dei nostri effettivi preferiti.
Io ho comprato e sperimentato molto poco in campo make-up, per alcune cose non avrei saputo davvero che mostrarvi. Iniziamo!

About Poetry.

Posted on
Leggere poesie per me è una delle cose più difficili di sempre.
Amo perdermi nei libri e questo se mi seguite non è una novità. Però per le poesie non è la stessa cosa.
Io leggo molto, troppo veloce. Questa cosa  non è necessariamente un bene.
Quando mi innamoro di un personaggio, di una storia, di un mondo, dura tutto sempre troppo poco.
Ecco, per la poesia questo modo di divorare le parole è deleterio.
Io ho frequentato il liceo classico e ho studiato la poesia italiana del programma scolastico, ecco.
Negli ultimi anni mi sono avvicinata però a qualche poeta contemporaneo e oggi vi parlo dei miei preferiti.
PREMESSA: a me non piacciono le poesie che sembrano prese da tumblr. Per questo motivo provo forte antipatia per un paio di autori italiani ma anche qualche straniero. Mi piacciono le poesie quando dicono davvero qualcosa, che stanno bene sì come didascalia ad una foto di un bel culo ma che valgono anche un po’ di più.
Per me leggere una poesia è un momento di bellezza in una giornata intensa, è un piacere che ho scoperto da poco ma che mi dà così tanto che vorrei obbligarvi tutte a passare una serata a casa mia a leggerne. Poi proviamo anche un sacco di rossetti, giuro.

October Non Beauty Favourites!

Posted on
Un altro post che non facevo da un po’ di tempo è quello sui miei preferiti non beauty.
Ho passato delle settimane abbastanza impegnative, sono stata un po’ giù.
Aver portato a Lugano il mio cagnolino però mi ha aiutata tanto. I miei amici che sanno come prendermi e che sanno che ho bisogno di starmene un attimo chiusa in me stessa a rimuginare per poi tornare quando sono pronta anche.
Un’altra cosa che mi ha decisamente dato una mano è la mia casa nuova.
Amo ogni singolo pezzo di casa mia, amo tenerla a posto e stare sul divano alla sera, mezza morta.

London Haul: Soap&Glory, Bourjois and More

Posted on
Haul! Non scrivo un post di questo tipo da moltissimo tempo, principalmente perché non compro decisamente più come prima.
Però sono stata a Londra -vi interessa un post in cui vi racconto un po’ come è andato questo viaggio?- e qualcosina ho preso.
Decisamente molto meno rispetto al solito ma ecco, in linea con le mie nuove abitudini.
A livello di abbigliamento quasi zero però due sciarpe inutili sì.
Io amo follemente le sciarpe. Ne vorrei miliardi, è più forte di me.
Da Oasis in aereoporto ne ho acquistate due, una grigia e così morbida che mi commuove e una borgogna più calda. Le amo.
Da Primark non ho fatto grandissimi acquisti a livello di vestiario ma l’ennesimo vestito con il colletto alla Peter Pan mi serviva. Siamo a quota due neri, uno con le righe e adesso questo bellissimo borgogna. Tra parentesi Primark ad Arese mi ha delusa un tot ma questa è un’altra storia.
Andiamo avanti con le altre cose ancora meno utili dell’abbigliamento, vi va?

Books: Piangi Pure

Posted on
Non parlo di libri da troppo tempo. Per qualche mese ho letto decisamente meno, poco tempo poca testa poco tutto.
Voglia sempre tanta però, che leggere rimane la cosa più bella della mia vita.
Ultimamente ho ricominciato a leggere parecchio però e non potrei esserne più felice.
Oggi vi parlo di Piangi Pure di Lidia Ravera, consigliatissimo da una persona di cui mi fido per ogni cosa -libri compresi-.