Le mie settimane ultimamente sono belle ma anche molto molto piene. È il motivo per cui non sto riuscendo a ritagliarmi del tempo per scrivere per il blog nonostante abbia tantissime idee e cose di cui vorrei parlarvi.
Diverse ore nelle mie settimane sono trascorse in macchina, come vi raccontavo qualche post fa. Qualcuna di voi mi ha suggerita di utilizzare un post per la dettatura per aiutarmi per il blog ma questa è un'altra storia.
Per ora ho sentito veramente tanti tanti podcast e ho scoperto che mi piacciono tantissimo.
Non mi tolgono la concentrazione mentre guido ma anzi mi tengono un sacco di compagnia.
Insomma Suhrya. benvenuta nel 2021.
Oggi vi parlo dei miei preferiti.
Piccola premessa su quello che non mi piace: tutto quello che parla di morti violente, sette, cose brutte in generale.
So che ci sono tantissimi fan del genere quindi immagino che sappiate già quali ascoltare.
Io li ascolto su Apple Podcasts, ho un'antipatia immotivata per Spotify (sì, uso Apple Music, don't judge), dunque li trovate tutti lì. Due di questi cinque sono in inglese.



BOOKATINI
Il podcast per gente affamata di libri

Io amo leggere ma pensare di ascoltare un podcast che parla di libri pensavo non mi sarebbe piaciuto.
Non sono aggiornatissima con le ultime uscite e credevo che mi sarei persa il filo del discorso.
Francesca e Tania (e i loro ospiti) invece riescono ad essere sempre coinvolgenti e a farmi incuriosire anche quando parlano di generi lontanissimi da quello che leggo solitamente.
L'unico difetto? Vi farà allungare a dismisura la wishlist da portare in libreria.



MORGANA
Sono io l'uomo ricco

Sicuramente il podcast che mi è stato consigliato più volte e capisco anche perché.
Ogni episodio racconta le storie di donne che si sono distinte nel loro ambito, con le voci -e lo studio dietro, evidentemente- di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri.
Oltre al modo in cui le storie sono raccontate -quasi mai in modo lineare a livello temporale ma toccando i temi più importanti e andando a ritroso- ho apprezzato particolarmente le scelte delle donne raccontate.
Ambiti diversi, epoche differenti, tutte donne di cui sono felice di aver finalmente approfondito la storia in un modo che non avrei sicuramente mai fatto.
L'unica cosa che non mi fa impazzire sono le interviste con un personaggio che dovrebbe avere una qualche connessione con la donna raccontata a fine "racconto".
Dico dovrebbe perché in alcuni casi ho trovato il collegamento un po' forzato e gli interventi degli ospiti quasi sgradevoli rispetto a quello che era stato raccontato.
La mia puntata preferita è sicuramente quella su Nadia Comăneci, donna su cui conoscevo veramente poco oltre al famigerato "perfect 10".


THE PAPAYA PODCAST

Io seguo veramente pochi influencer. Vado periodicamente a guardare qualcuno che mi piace ma non tanto da voler essere aggiornata su ogni cosa della loro vita.
Sarah Nicole di The Birds Papaya è invece una delle pochissime che seguo volentieri. Mi piace il suo modo di condividere e il suo podcast mi piace ancora di più.
Un po' perché trovo la sua voce e il suo accento estremamente piacevoli, un po' perché affronta i temi più delicati in un modo che apprezzo tantissimo.
Non è mai banale, ha degli ospiti preparatissimi e quasi sempre dai modi piacevoli quanto i suoi e fa anche le domande stupide che ci vergogneremmo a fare ma di cui vorremmo le risposte.
Il podcast parla veramente di tutto, dai problemi alimentari al self care al trovare il proprio stile.
Consigliato, insomma.



VITA TRA I PAPERI

Questo mi è stato consigliato da poco e ne ho ascoltati diversi episodi nell'ultimo viaggio fatto. Io adoro Paperino (più di Topolino: a chi piace Topolino?) e ascoltare qualcosa che parlasse del suo mondo mi ha attirata subito.
Valentina De poli -oltre ad aver diretto il settimanale Topolino per una decina d'anni- ha un modo di parlare così calmo e pacato, ma mai noioso, che forse forse riuscirebbe anche a parlarmi di storie spaventose senza agitarmi.
Parla della sua esperienza lavorativa nel mondo Disney, delle storie legate a Paperino e veramente tanto altro. Mi piace veramente tanto e non vedo l'ora di ascoltarne altri episodi.


UNLADYLIKE

Donne e le fatiche del femminismo nel 2021? Non potevo non ascoltarlo subito.
Dalle donne che giocano per NBA alla situazione di Britney a molto altro, senza mai essere troppo pretenziosi o con quel tono da "ti devo insegnare tutto perché non sai niente" che mi ha fatto passare la voglia di seguire diverse persone che si occupano di femminismo -specialmente in Italia, per la mia esperienza-.
Cristen e Caroline sono divertenti, si spiegano in modo chiaro. Insomma, consigliato.