La mia famiglia ha una casa in Sicilia, vicino al mare. Per vari motivi per diversi anni non ci sono andata e complici alcuni brutti ricordi mi ero un po’ allontanata da questa realtà.

Ho sempre amato questa regione però e negli ultimi anni l’ho esplorata, visitando altre zone rispetto a quelle che ero abituata a vivere da piccola.

Quest’estate 2021 però mi ha portata a scegliere di tornarci e quindi oggi vi parlo di qualche giorno passato nella zona del ragusano.

Ora, purtroppo non ho consigli da darvi sull’alloggio perché ho la fortuna di avere una casa meravigliosa e che se non avessi altri progetti mi impegnerei subito a convertire almeno parzialmente in bed and breakfast, sono sicura che ci vorreste venire tutti.





Devo a malincuore dirvi che ho notato una brutta tendenza già presente negli anni passati: quella di proporre prezzi decisamente sproporzionati rispetto al servizio per diverse attività. Dai ristoranti ai supermercati, passando per i lidi: marina di ragusa continua purtroppo a voler far pagare al turista cifre folli -per servizi veramente poco validi moltissime volte- che inevitabilmente non lo fanno tornare negli anni. È una cosa che mi fa veramente rimanere male, un mare così bello e una zona così speciale potrebbe e dovrebbe essere molto più valorizzata.

Non mi sento di parlar male dei posti dove non mi sono trovata al massimo perché capisco anche che ci possono essere diverse variabili dovute anche al periodo non facilissimo che ha vissuto il turismo nell’ultimo anno e mezzo e magari posti dove io mi sono trovata male di solito sono favolosi e non trovo giusto spararci a zero ora.

In ogni caso le eccezioni ci sono, facendomi perdonare tutto il resto.







La prima è quella del Caffè delle Rose, un bar in piazza piazza Duca degli Abruzzi che fa la granita più buona del mondo. Non accetto pareri contrari, ne ho provate una marea in sicilia -e alcune anche fuori- ma nessuna è all’altezza di quella che trovo qui. Quella alla mandorla tostata è di una bontà oltre ogni immaginazione ma anche quella al pistacchio non scherza. Le brioche sono altrettanto favolose e ho dei ricordi pazzeschi anche dei gelati. Altra nota di merito -soprattutto a paragone di altre realtà- è la gentilezza estrema di tutto il personale con cui ho avuto a che fare. Non mi stanco mai di andarci e ve lo consiglio veramente ad occhi chiusi.

L’altra eccezione grandissima è stata quella di Non solo Pizza - Trattoria Contemporanea nella stessa piazza del Caffè delle Rose.

Sono stati di una disponibilità oltre al normale venendomi incontro sia per una richiesta di lavoro per cui avevo bisogno del wifi e di una buona vista sulla partita dell’Italia che per delle esigenze alimentari particolari (di questo vi parlo in un altro post se riesco a smettere di aver voglia di sbattere la testa al muro). Il clima è veramente quello che ci si auspica in un locale vicino al mare, di allegria vera.

Ma parliamo del cibo. Non ho provato le pizze ma le ho viste nel tavolo accanto al mio e ragazzi spero di star meglio la prossima volta che sarò in zona perché ne voglio assolutamente una.

Io ho provato un piatto di spaghetti eccezionale e lo so che può sembrare paradossale ma è stato l’unico posto dove ho mangiato veramente delle buone verdure in tutta la vacanza. I piatti di pesce e carne sono tutti molto ben studiati e sembrano veramente favolosi. Insomma, se passate in zona andateci.

Sono certa che questi non siano gli unici due posti che meritano a Marina di Ragusa e magari sono stata solo un po’ sfortunata io, se anzi avete suggerimenti li aspetto volentieri perché ad agosto tornerò un paio di settimane.

La mia location era “strategica” anche per visitare qualcosina di molto vicino, talmente vicino da poterci passare qualche ora prima di andare al mare.








Scicli è stupenda, un piccolo gioiello. Camminare per le sue vie è qualcosa di speciale e devo dire che ho notato un’organizzazione non da poco per diversi aspetti. Passateci, anche se non siete fan di Montalbano. Un’altra realtà che mi è sempre piaciuta molto è la città di Modica, di una bellezza rara.

Oltre a poterci comprare il cioccolato potete vederci anche molto ed è molto probabile che ve ne innamorerete.

Avrei potuto girare di più ma questa volta avevo l’esigenza di riposare anche un po’ e quindi è andata così, conto di recuperare un po da metà agosto.

Se avete consigli su zone da visitare o locali nelle zone li aspetto!