Oggi parliamo di un libro che mi è piaciuto tantissimo, Brick Lane di Monica Ali.
Preso al Libraccio perché era nella pila dei libri al 50%, senza pensarci troppo ma semplicemente attirata dal nome. No, non ho nemmeno letto la trama dietro.
Questo romanzo racconta la vita di Nazneen, trasferita post matrimonio in Inghilterra a diciotto anni dal Bangladesh, e della sorella Hasina rimasta in Bangladesh.
Sono sicuramente rimasta subito affascinata dal tema perché mi fa pensare alla storia dei miei nonni dall'india all'inghilterra prima e, con la storia delle figlie di Nazneen che crescono a Brick Lane, a mio padre cresciuto a Londra.
Non è facile l'integrazione ora nel 2021, non era facile a fine anni '90 inizio anni 2000 come nel libro, non era sicuramente facile negli anni '60.
Io so che ora considerate Londra un melting pot di integrazione di tutte le etnie ma 1. non è esattamente così ovunque 2. non è sempre stato così.
Questo libro è estremamente vero, commuovente, infinitamente triste per alcuni aspetti, molto divertente per altri.
È scritto bene, in modo da essere estremamente coinvolgente. Sì, secondo me anche se non avete idea di cosa significhi vivere determinate dinamiche.
Mi è piaciuto molto e mi sento di consigliarvelo.
Mi è stato segnalato un film tratto dalla storia di Nazneen ma non lo trovo su nessuna piattaforma con mio grande dispiacere, se dovessi trovarlo ve ne parlerò sicuramente per un confronto film-romanzo.