Se potessi tenere un solo prodotto di quelli che ho di Uplifting Regeneration non ho dubbi su cosa sceglierei: il Light Peel.
Mi sono avvicinata al magico mondo dei peeling qualche anno fa, dopo anni di sola esfoliazione meccanica.
Il peeling esegue un'azione molto più profonda rispetto allo scrub, andando ad agire sul collante tra le cellule morte.
È più efficace ma, se usato in maniera appropriata, anche più delicato dello scrub. Non so voi ma io avevo la tendenza a strofinare decisamente un po' troppo forte con gli scrub classici, convinta che fosse la cosa migliore mentre in realtà non facevo altro che scartavetrarmela la faccia.
Ma andiamo nel dettaglio di questo mio amore grande che è il Light Peel. Sono andata a riprendermi quello che ho letto sul sito, quello che ho imparato da mesi di collaborazione con Patrizia Rolfini (fondatrice del brand) e le schede del prodotto. Alcune cose le ho proprio copiate non per mancanza di fantasia ma perché ritengo opportuno non improvvisarsi esperti di qualcosa che non si conosce e dare informazioni corrette specialmente quando si parla di prodotti non a uso decorativo ma curativo, se vogliamo.
È è un preparato professionale a base di Acido Mandelico (10%), il più dolce e delicato degli alfaidrossiacidi (AHA). Un giorno poi parliamo bene anche degli AHA ma non è questo il giorno.
Quello che da subito mi è rimasto impresso è che quest'acido viene chiamato l'acido "delle spose"  perché non produce effetti collaterali e non è fotosensibilizzante (si può utilizzare anche poche ore prima di esporsi al sole).

Possiede proprietà esfolianti, schiarenti, antibatteriche, lenitive e antiossidanti. Il Light Peel non contiene solo acido mandelico, però. La formula infatti è integrata con Acido Citrico estratto dagli agrumi e Acido Lattico, umettante e regolatore del Ph, elemento detossinante e ricompattante che stimola il turnover cellulare, attenua rughe e macchie della pelle.
La consistenza è quella di un gel, va applicato sul viso con un pennello apposito e va steso sulla pelle seguendone le fasce muscolari. Potrebbe pizzicarvi un pochino alle prime applicazioni ma è normale (a me le prime due volte e basta).
Ma cosa fa?
Come sapete ormai tutti io non ho grandi problemi di pelle quindi è difficile che un prodotto mi faccia dire wow. Ecco, questo sì. Io lo utilizzo una volta alla settimana e mi fa la pelle del viso praticamente nuova.
Dopo l'applicazione la pelle veramente è morbida come mai nella vita e super super luminosa ed uniforme. Dopo applico siero e crema regolarmente ma non mi sento la pelle prosciugata come mi è capitato con altri prodotti simili, anzi.
L'uso regolare di Light Peel fa sì che praticamente non sto mettendo più il fondotinta, mi sembra migliore la mia pelle senza che con ormai.
I risultati di questo prodotto su pelli problematiche sono decisamente ancora più "shock", l'ho visto fare veramente miracoli su macchie della pelle e situazioni critiche da acne.
Per me è quello che fa la differenza in una routine viso, posso cambiare prodotti per detersione e idratazione ma questo peeling farà sempre parte della mia skincare.
Mi rendo conto che non sia un prodotto a buon mercato ma credetemi, la confezione da 125 ml vi durerà una vita e mille volte meglio qualcosa di veramente valido, efficace e sicuro che andare a prendere mille prodotti che non danno risultati o peggio vi bruciano la faccia (ho visto su me stessa e sulle mie amiche spettacoli spaventosi).

Potete acquistare il Light Peel qui, ottimo autoregalo di Natale (ma anche compleanno e onomastico.