Da qualche tempo ho iniziato a lavorare con Lace Beauty. Chi segue la blogosfera beauty da tempo si ricorderà sicuramente di Laura e probabilmente conoscerà già il suo brand dedicato alla detersione. Ho avuto modo di parlare a lungo con lei di diversi argomenti, dall'ecosostenibilità del suo brand al non ritoccare le foto pubblicitarie.
Per me è stato illuminante per tanti motivi e le varie conversazioni con lei mi hanno dato lo stimolo a fare la "sfida" con me stessa di cui vi parlo oggi.
Se mi seguite da un po' sapete che la parte del makeup che amo è la base. Per me un volto perfetto è la priorità quando mi trucco, da sempre. Ho una belle pelle oggettivamente ma sicuramente non sembra finta perché appunto, non lo è. Portare la mascherina e trovare sempre mezza faccia sopra ogni volta che lo tolgo non mi piaceva moltissimo, sicuramente. Il fastidio di trovare la mascherina sporca unito alla crescente consapevolezza di essere quasi schiava del fondotinta (della base in generale in realtà: correttore, contouring, cipria)e che senza non mi riconoscevo quasi allo specchio mi hanno portata a decidere di fare uno stop, circa da domenica scorsa. Oggi è venerdì e sono truccata perché devo fare le foto per un progetto figo figo figo ma è un'altra storia.
Com'è stato, onestamente?
Strano.
Confesso senza problemi che ho provato a fare questi giorni senza base principalmente perché comunque sapevo che non avrei visto praticamente nessuno. Che poi io abbia visto il figo che vive sotto all'ufficio è la dimostrazione della legge di Murphy ma va beh.
Mi riconosco meno allo specchio, mi vedo sciatta. Non mi sento di dirvi "ah wow ho imparato ad amarmi struccata!" perché sarebbe una bugia. Mi piace vedere la pelle senza pori, scusatemi. Oggi che sono truccata completamente mi vedo meglio, mi sento più a mio agio. Non direi più sicura di me perché non è sicuramente una cosa che passa attraverso il fondotinta.
Ho imparato però a non dire che faccio schifo perché così come non lo penso di nessuna persona con la pelle struccata non vedo perché dovrei dirlo di me stessa.
Ho apprezzato tantissimo la bellezza di tornare a casa stasera e dover struccare solo gli occhi (perché va bene tutto ma senza matita sembro un pesce lesso o Jacob Black) e avere il viso pulito, passare il tonico e ritrovarlo praticamente bianco.
Una difficoltà che ho paura di riscontrare anche più avanti invece è quella di sentirmi troppo trascurata se non mi trucco come si deve. Si prospetta un altro periodo di imbruttimento interiore e ho paura che non dedicare le mie solite attenzione alla mia faccia (mi sono truccata ogni giorno anche in autoisolamento a casa dai miei, due settimane chiuse inmansarda) rischi di far vacillare il mio equilibrio già bello fragile. Non mi sento di dirvi che non truccherò più il viso se non per le occasioni speciali ma ecco, cercherò di sforzarmi di stare senza base più spesso che alla fine è solo la mia faccia e non penso sia poi così male.