Ho decisamente ridotto il tempo che dedicavo alle serie tv ultimamente. Mi piacciono sempre tantissimo ma ho veramente poco tempo con il lavoro e ho ripreso a leggere con regolarità e lo preferisco a guardare una serie tv.
Non vi parlerò di serie stupende di super nicchia mai sentite, sono piuttosto banale in quello che guardo.
Mi piace comunque fare questi post, li trovo un reminder divertente e spesso da voi ho ricevuto buoni consigli.



Avevo già speso qualche parola sulla prima stagione di Dead to Me, dopo aver visto la seconda posso dirvi che mi è piaciuta veramente tantissimo.
Cinica, divertente, due protagoniste femminili pazzesche. Spero rimanga sempre a questo livello altissimo.


Emily in Paris non mi è piaciuto per niente. Ho letto un sacco di entusiasmo sui social per questa serie leggera e divertente, teorica erede di noi orfane di SATC e Gossip Girl. Ecco, per me decisamente no. Piena di stereotipi sull'Europa e Parigi, trama di una noia e di una banalità imbarazzante, outfit da americana che vuole vestirsi da europea.
Non fraintendetemi, io guardo anche tante serie veramente molto molto stupide ma questa proprio non fa per me.
Lily Collins bellissima e meravigliosa, sono felice di aver guardato i suoi capelli bellissimi che hanno ridato un senso ad ogni episodio.


Non ho sentito parlare di Gentefied ed è un vero peccato secondo me. Una serie che parla di una famiglia di origini messicane, la difficoltà di vivere in un quartiere che si sta lentamente gentrificando e molto altro.
Divertente, intelligente e a tratti un po' triste: mi è piaciuto da morire. Spero vivamente di vederne diverse altre stagioni.


Good Girls per me è esattamente l'esempio di una serie che si doveva fermare alla prima stagione. Le vicende di questo trio tutto femminile di donne che si danno alla malavita erano raccontate in modo divertentissimo nei primi episodi, ora ho la sensazione che si stia veramente trascinando.
Ho dovuto riguardare diverse scene perché trovavo i dialoghi così noiosi da non ascoltarli come si deve. Un peccato davvero, mi piaceva molto. Continuerò a guardarlo fino alla fine? Cento per cento.


Black-ish, la storia della famiglia Johnson, è una delle mie serie preferite. Lo spin off Grown-ish su una delle figlie che va al college mi è piaciuta moltissimo. È con Mixed-ish però che sono definitivamente impazzita. La storia di Rainbow (in futuro Johnson) e la sua vita da bimba con genitori di etnie diverse negli anni '60 è bellissima e raccontata molto bene.


Never Have I Ever è dolcissima. La protagonista è una ragazza indiana che ha da poco perso il padre, in conflitto con la mamma e con le sue origini. Ero convinta di avervene parlato tempo fa ma non ritrovo il post: in ogni caso consigliata. Leggera e divertente, l'ho guardata con i miei ed è piaciuta a tutti.


Ho rimandato il momento di guardare la seconda stagione di After Life perché la prima è stata un pugno molto forte in faccia. Non penso di essere io la persona giusta a presentarvela e sono sicura l'abbiate vista tutti ma in caso contrario guardatela. Con dei fazzoletti accanto ma guardatela.


Ultima ma non per importanza: Summertime.
Guilty pleasure delle mie vacanze, guardata con Francesca nel lettone ad Ortigia, serie rivelazione dell'anno.
No okay esagero ma l'ho veramente adorata.
Una produzione italiana, attori e attrice tutti belli come il sole, una storia prevedibile ma carina. Non vedo l'ora che esca la seconda e non me ne vergogno.

Cos'avete guardato ultimamente? Raccontatemi!