Un aspetto che mi piace del blog è indubbiamente la quantità di confronti e discorsi che ne scaturiscono. Parlo spesso di argomenti frivoli ed amo farlo ma poter parlare anche di altro quando magari mi capita raramente nella vita quotidiana è veramente una grande fortuna.
Chiacchierando a partire da alcuni degli ultimi post è emerso l'argomento amor proprio/egoismo.
Ora, io tendo a mettere davanti ai miei bisogni quelli degli altri.
Non di tutti intendiamoci, non sono sicuramente una santa. Però mi viene veramente naturale prendermi prima cura delle persone a  cui voglio bene e occuparmi dei loro bisogni prima dei miei.
Penso davvero che sia la cosa giusta da fare, non riesco a non farlo se non veramente sforzandomi e alla fine perché frenarmi dal compiere gesti che fanno stare bene le persone che amo?
Negli ultimi tempi però sto cercando di invertire la tendenza e sì prendermi cura delle necessità altrui ma anche delle mie.
Si parla moltissimo di self love e di self care ultimamente.
Da una parte mi piace tanto, mi piace l'idea di una generazione di persone che si amano e si occupano di loro stessi con amore.
Però leggo e vedo anche tante persone che hanno portato questo concetto un po' all'estremo. Perché  secondo me spesso c'è il rischio di mettersi così tanto al primo posto dal vedere solo noi stessi.
Vedo persone che hanno deciso che basta, ci sono solo loro. Non è una scelta che io riuscirei a fare a cuor leggere e secondo me davvero è solo egoismo. 
Credo ci sia qualcosa di male? Non necessariamente. Io non potrei mai comportarmi allo stesso modo perché ho un carattere diametralmente opposto ma non è che sia troppo sano nemmeno il mio di comportamento.
Vorrei solo che non ci si nascondesse dietro al "io mi amo tanto" nei casi in cui la realtà è semplicemente che degli altri non ce ne frega un cazzo.
Per me amarsi vuol dire prendersi cura di sé stessi e non annullarsi per gli altri, mettere dei limiti a quello che diamo perché non siamo dei pozzi infiniti. Vuol dire anche amare gli altri, perché per me far qualcosa di buono per gli altri fa bene anche a noi anche se comporta tempo, fatica ed energie che avremmo potuto dedicare a noi stessi.
Come sempre e in ogni campo ci vorrebbe equilibrio, maledettamente difficile come sempre ma in questo caso più che mai penso valga la pena impegnarsi ad ottenerlo.