Nella mia condizione di single rassegnata non sono sola. Oltre a Kylie -che benché sia single sembra essersi riavvicinata a Travis Scott ma non sono sicura che siano tornati insieme, non sono più ferrata sul gossip come un tempo- ci sono diverse mie amiche che condividono il mio destino, tra cui la mia amica Lally.
Con lei ci siamo rese conto che spesso quando ci piace qualcuno non è che proprio ci piace, è che ci annoiamo.
Ora, mi rendo conto che non sia una bellissima premessa ma lasciatemi spiegare meglio!
Non è che io sia a casa seduta indecisa se iniziare una nuova serie su Netflix o sbucciare una pesca o frequentare un uomo per tre settimane per poi scaricarlo.
Il fatto è che penso di aver una vita che mi piace abbastanza, sono fiera di me per diversi aspetti, sto imparando e facendo cose nuove ogni giorno.
Però ultimamente questo buco a forma di partner lo sento un po' di più. Mi piacerebbe avere qualcuno con cui condividere alcune cose della mia vita, vorrei una distrazione da quelle brutte e un supporto nei momenti difficili.
Quindi quando entra nella mia vita un uomo magari semplicemente un po' più gentile e con cui mi sento a mio agio dò alla cosa molta più importanza di quello che realmente ne ha.
Sbagliato? Assolutamente sì.
In mia difesa davvero non lo faccio di proposito e mai con l'intenzione di ferire nessuno.
Esco con te, ci frequentiamo, poi mi rendo conto che ti sto facendo perdere tempo e non è giusto quindi ciao.
Forse è perché ho bisogno di attenzioni e ho bisogno di sentirmi desiderata? È la piaga dell'età che avanza e la paura di rimanere da sola con tanti cani?
Cerco di rendermi conto prima di quando mi sto infilando in queste situazioni che non portano a nulla e che rischiano solo di ferire qualcun altro.
Tendenzialmente me ne accorgo a tempo però a volte succede ancora.
Ho conosciuto un uomo qualche settimana fa e mi è piaciuto per circa sei giorni, per poi rendermi conto che mi piaceva più l'idea di passarci del tempo insieme che farlo effettivamente quindi ciao.
Ho paura che questa condizione di noia delle emozioni e dei rapporti mi porti a non essere in grado di rendermi conto quando davvero ne vale la pena.
Conclusa la mia paranoia del martedì mattina vi saluto e mi infilo nell'ennesima giornata lavorativa che mi porterà all'isteria ma anche grandi soddisfazioni.