Vivere a Lugano con molte poche scorte significa che non posso smaltire tutti i prodotti vecchi che sono nel bagno a casa dei miei ma anche che i prodotti che ho con me sicuramente li finisco molto presto.
Oggi vi parlo di tre prodotti che ho preso da Aldi all'inizio del lockdown (qui in Svizzera solo parziale) non potendo prendere le cose che avevo riportato a Bergamo. 
Sto perdendo il conto dei traslochi che ho fatto, non escludo di farci un post dedicato perché mi sento discretamente brava ormai.
Cerco di non comprare cose nuove in giro perché ho davvero tante cose in giro ma mi sono trovata appunto nella situazione di dover comprare delle cose per forza quindi eccoci qua.
La linea Abbot&Broome viene periodicamente buttata fuori in promozione da Aldi,  immagino prodotta comunque sempre da loro poiché anche cercando ho trovato solo link collegati a loro.
Ammetto senza vergogna di aver comprato uno shampoo solo ed esclusivamente perché sono stata attirata dal fatto che il packaging fosse un po' più bellino e da questa fantomatica combo coconut water & cucumber.
Shampoo che era veramente iper liquido e finivo per buttarne un tot ad ogni lavaggio, spreco enorme con mio grande fastidio.
Il profumo era piuttosto piacevole, molto fresco. Non persisteva molto sui capelli però quindi niente di che ecco.
Lavava abbastanza bene, potere districante pari allo zero considerando che i miei capelli hanno pochissimi nodi e solitamente uno shampoo basta per sistemare la cosa.
Un prodotto niente di che, diciamo che  per il prezzo che aveva potrei pensare di ricomprarlo se non ho accesso a un supermercato italiano.
Della linea Ombia, la super basic di Aldi per intenderci, ho preso due pezzi.
Una la Soft Cream che praticamente è una sorta di Nivea ma leggermente meno paraffinica, idratante zero ma ottima per le mani spaccate dai centomila lavaggi al giorno.
Il conditioner Repair&Care lasciava i capelli super appesantiti quindi non lo ricomprerei mai.
Cos'avete finito ultimamente? Raccontatemi!