Abbiamo finito i prodotti per il viso, ci potete credere? Oggi iniziamo a parlare di quelli per gli occhi.
Truccare gli occhi mi piace moltissimo, benché io non abbia chissà che capacità.
Per anni il mio trucco distintivo era composto da chili di matita nera nella rima interna e chili di eyeliner -storto- sopra.
Con gli anni ho imparato a cavarmela un po' di più ma ecco, non sono una maga a sfumare e non lo sarò mai.
Faccio molto fatica a vedermi senza matita nera nella rima interna, mi sembra di essere un pesce lesso. Quindi oggi parliamo proprio di matite!
Nella rima interna metto praticamente sempre il Kajal di Laura Mercier . È resistente, mi dura da una quantità di anni impressionante ed è il nero perfetto.
A tema kajal ho anche un prodotto Catrice ma devo dire che non è granché, cede molto facilmente quando indosso le lenti a contatto.
Ho diversi Eye Kohl di MAC -colori vari ma sempre piuttosto scuri- e sono una bomba, super scriventi anche nella rima interna dell'occhio e resistono anche alle lacrime. Provato e testato più volte, lo sapete che sono una piagnona. Si sfumano anche piuttosto bene, ottime.
Ho tre Le Crayon Kohl di Chanel, uno nella colorazione Rouge Noir -direttamente dall'edizione limitata Chanel a cui ancora penso con amore- e una nella colorazione Ambre. Un po' dure anche da nuove ma ottima durata. Ho uno Stylo Yeux Waterproof nella colorazione Taupe -ma non è taupe, al contrario di un altro prodotto di cui vi parlerò più avanti- e mi piace ancora da morire.
Ho due matite Nabla Cosmetics, la Rocky che è una matita nera che non mi fa impazzire per durata e scrivenza e probabilmente non ero l'unica a pensarla così perché a quanto mi risulta non è più sul sito.
Mi manca tanto la Bombay Black invece dello stesso marchio -l'ho comprata diverse volte dopo averla ricevuta e ve l'ho recensita mille anni fa qui-, era ottima e vederla ancora disponibile sullo shop mi fa venire voglia di riprenderla immediatamente.
L'altra matita del marchio è una delle Magic Pencil, la Dark Nude. Non metto molto spesso una matita chiara nell'interno dell'occhio ma quando lo faccio questa è decisamente la migliore che io abbia mai provato per lo scopo.
Ho una reliquia di Rimmel: la Scandaleyes in Taupe . Questo è uno di quei prodotti che a un certo punto era da avere assolutamente a tutti i costi e quindi io da brava beauty victim ho preso. Ecco, perché? Non è un colore che mi dona particolarmente direi, non con il mio tono di pelle e occhi. Però a questo punto della vita penso di volerla riprendere in mano e vedere se riesco a finirla entro la fine della quarantena.
Sempre a tema reliquie ma in questo caso tenute con affetto ho una matita nera di Dolly Wink arrivata direttamente dal viaggio in Giappone di un'amica blogger e che mi è piaciuta tanto all'epoca.
Mi rendo conto di essere diventata molto noiosa, passo dal nero al borgogna scuro al verde così scuro che dai è nero a poco altro. Ho avuto qualche mese di matite pazzissime colorate ma oggettivamente no, non è il mio stile. 
La metto praticamente sempre solo nella rima interna e occasionalmente al posto dell'eyeliner ma mi sembra di fare sempre una riga tutta storta quindi anche no.
Di tutte queste direi che terrei il kajal di Laura Mercier -o riacquisterei la Bombay Black di Nabla-, una chiara per la rima interna e magari Rouge Noir di Chanel.
Qual è la vostra matita preferita?
Nelle puntate precedenti:

FOUNDATION
 - CONCEALER - POWDER - EYEBROWS -  CONTOURING - BLUSH - BRONZER