Se mi seguite sui social sapete giù che fare la lavatrice è una delle cose che amo di più al mondo. C'è qualcosa che mi tranquillizza profondamente nel non avere panni da lavare e nel tirare fuori le cose caldine dall'asciugatrice.
Cerco di non farne troppe perché mi rendo conto che sia uno spreco ma se fosse per me ne farei una al giorno. Lo so, ho dei problemi, andiamo oltre.
Oggi (a grande richiesta!) faccio un post a riguardo che mi sembra di aver capito che ne stanno facendo un po' di più anche quelli che normalmente sono persone normali e non pazzi come me.
Prima di tutto consigli sul come fare la lavatrice al meglio. Ora, non esiste che non siate capaci, giuro. Tutte quelle moderne sono veramente molto intuitive, basta davvero leggere i programmi e lo capirete, sono certa.
In caso di dubbi c'è sempre il manuale e tendenzialmente anche se non sapete in quale cassetto l'avete infilato tendenzialmente online lo trovate, digitate con le vostre sante manine il nome del modello su google e vi si aprirà un mondo.
Ora, dei consigli generale sulla lavatrice. Alcuni sono di una banalità assurda me ne rendo conto ma io con le mie prime lavatrici senza supervisione della mamma sono riuscita a fare dei casini non da poco quindi ecco, leggete anche voi matricole del lavaggio dei vestiti:



  • Non riempite la lavatrice fino a scoppiare. Va bene ottimizzare ma se il cestello scoppia non si laveranno bene le cose e non centrifugheranno come si deve, fatene piuttosto una in più che è meglio.
  • Dividete bianchi, colorati e scuri. Non è detto che se una volta buttando tutto insieme vi è venuto bene il lavaggio andrà sempre così bene, ho delle canottiere diventate irrimediabilmente rosine.
  • Una temperatura troppo alta rischia di restringere i vestiti: la regola del quaranta gradi va bene quasi su tutto, più calda per biancheria di casa e vestiti da workout lerci in estate.
  • Non mettete dieci litri di detersivo. Non solo perché fa male all'ambiente ma perché esagerare con il prodotto porta spesso a residui sui vestiti e non fa neanche benissimo alla pelle, anche se non siete soggetti allergici.
  • Se macchiate qualcosa e siete a casa o comunque in una situazione in cui potete occuparvene subito fatelo, non lasciate che si asciughi e smacchiatela. Ci sono decine di metodi per ogni tipo di macchia e le vostre mamme e nonne ne sanno sicuramente più di me. Le mie testate e provate sono: acqua frizzante per il vino, acqua e detergente viso per il rossetto e i trucchi in generale -quante maglie sporcate di fondotinta-, acqua fredda per il sangue, tamponare se sono tessuti abbastanza delicati e strofinare se reggono (per esempio i jeans).
  • I reggiseni si rovinano in lavatrice, tutti. Se riuscite a lavarli ogni tanto a mano meglio.
  • Non lasciate i vestiti in lavatrice per delle ore, lo so che vi pesa il culo ma poi dovete fare un altro risciacquo e perdere altro tempo, fate questo sforzo.
  • Controllate le tasche: ci sono sempre delle monete, un elastico, un fazzoletto usato, due forcine.
  • Non lanciatevi in imprese eroiche, se vi siete appena avventurati nel magico mondo delle lavatrici evitate magari di cimentarvi nella pulizia di piumoni, cappotti e tende. Ci sono dei magici mondi chiamate lavanderie che profumano sempre di buono e che risolveranno tutto per voi.
  • Se i reggiseni alla fine potete anche buttarli in lavatrice che se si rovinano al massimo amen li potete indossare comunque, fate attenzione con cachemire e seta e altre cose molto belle ma delicate. Lavatele a mano, fatelo per me.
  • Un giorno vi parlerò anche dell'asciugatrice ma non è questo il giorno, per ora sappiate che è una cosa meravigliosa.

Ora, i miei detersivi preferiti tra quelli che ho provato negli anni, tra offerte varie ne ho provati veramente una marea.  Lo so che non state più nella pelle, penso sia davvero uno degli argomenti più richiesti degli ultimi mesi. Io uso praticamente solo il detersivo liquido perché con quello polvere non mi trovo bene e mi sembra di non metterne mai la quantità giusta. Sono consapevole anche della possibilità di lavare i vestiti con l'aceto e altri mix sicuramente molto più ecologici di qualsiasi altro detersivo. Però per ora non ho ancora provato quindi ecco, non posso mentire e iper consigliarvelo ma internet è pieno di consigli sull'equilibrio perfetto.

  • Il mio ammorbidente del cuore è il Lenor, nello specifico quello alla vaniglia.
  • La linea Coccolino Creations non è ancora passata tutta per le mie mani ma ha dei profumi che mi fanno impazzire, mi sembra che lasci i vestiti meno morbidi del Lenor ma comunque super valido.
  • Aldi ha una linea di prodotti per la lavatrice che si chiama Tandil e fa delle perle profumate che sono la fine del mondo, ne trovate un esempio qua.
  • ACE Gentile per i panni fantastico e iperefficace.
  • Il detersivo Omino Bianco oltre ad essere molto buono ha il vantaggio di avermi fatto il lavaggio del cervello negli anni con un'ottima campagna pubblicitaria è quindi secondo me igienizza più degli altri.
  • Per i vestiti colorati mi piace tanto il Bio Presto
  • Detersivo Sole per lavare i panni a mano, per me sempre il migliore

E questo è tutto! Avreste mai detto che ci saremmo trovati a parlare di detersivi per le lavatrici? Che sballo, eh?