A me piace la perfezione sui social. Mi piace vedere profili di persone con vite apparentemente meravigliose e prive di difetti.
Non mi fanno sentire peggio con me stessa esattamente come non mi fanno star male le vite felici dei miei amici, sono consapevole che ci siano comunque anche dei lati negativi.
Mi rendo anche conto che sia inevitabile dare un'immagine più  bella della realtà, esattamente come al lavoro vado truccata e pettinata anche nei giorni in cui vorrei andare in tuta e sporca di dentifricio in faccia (questo in realtà a volte succede ma non c'entra) così non faccio un video instagram in cui piango e mi lamento della vita ma piuttosto quando sono felice.
Oggi però vi racconto di qualcuna delle mie cattivi abitudini perché non posso pensare che crediate sia una persona migliore di quello che sono. Con una vita più bella okay ma migliore no, troppa finzione.
- mi dimentico sempre di mettere il mascara. Forse lo faccio perché il mio inconscio sa quanto mi secca struccarlo ma il risultato è che sembro senza ciglia specialmente se mi faccio un trucco pesantino sugli occhi. Bellissima, inutile dirlo.
- devo fare la pipì appena salgo in macchina e non guido io (se disgraziatamente mi tocca guidare sono così concentrata sul non schiantarmi che mi dimentico anche di come mi chiamo). Sì anche se siamo appena saliti e l'ho appena fatta.
- uso veramente troppo il cellulare, apro instagram lo chiudo lo riapro e via così ore buttate nel cesso.
- non mangio abbastanza a colazione o non con enorme sforzo. Risultato: mi sento schiattare a metà mattina o rischio di mangiare troppo a pranzo con conseguente decollo sulle ali del senso di colpa.
- mi dimentico la cazzo di borraccia dell'acqua quando devo prendere il treno e quindi inquino con la mia stupida bottiglia di plastica. Devo dire che da quando per sbaglio ho comprato un'acqua vitaminica da cinque franchi che era anche la cosa più disgustosa mai bevuta credo che mi succederà meno spesso.
- mi tocco in continuazione i capelli quando li tengo sciolti e poi chiaramente mi lamento che si sporcano.
- faccio fare crack crack alle nocche delle mani.
- dico tantissime parolacce e mio padre mi guarda come se stessi sgozzando dei cuccioli.
- sono sempre in anticipo che potrebbe sembrare un tratto positivo ma non lo è, vi racconterei delle mezz'ore passate ad aspettare come una scema al freddo.
- se sono seduta al tavolo con qualcuno che mi piace o che mi rende nervosa (o entrambe le cose, AH!) faccio in mille pezzi scontrini, tovagliette, bustine di zucchero. È tremendo lo so ma vi giuro che non lascio tutto sparso sul tavolo, da cameriera lo so che è super fastidioso.
- parlo sempre durante i film. Anzi quasi sempre, se non parlo mi addormento.
- accumulo un sacco di moneta nel portafoglio perché mi confondo ad utilizzarla e quindi via portafoglio pesantissimo di monete che non userò mai.
- non sto abbastanza dritta con la schiena.
- leggo mentre mangio. In mia difesa sono praticamente sempre sola come una stronza sia a pranzo che a cena, che devo fare? Guardare il muro?
- uso troppo detersivo. Troppo per i pavimenti, troppo per la lavatrice, troppo per pulire gli specchi. Lo so che fa male a me e all'ambiente, lo so, promesso che provo a regolarmi almeno su questo.
Ne ho sicuramente molte altre ma per oggi mi sono umiliata abbastanza, ne aspetto almeno tre vostre!