Un altro interessantissimo post sul mio stash di rossetti e sì sono ironica.
Oggi vi parlo di un rossetto di Bite Beauty che mi ha regalato la mia amica Elena nella colorazione Maple, veramente stupendo.
È il primo prodotto che ho avuto modo di provare di questo marchio, tra i pochissimi rimasti non in vendita in Italia se non sbaglio.
Dico una cosa molto stupida, preparatevi.
A me manca un po' quando un sacco di marchi da noi non si trovavano, vederli tutti da Sephora me li fa percepire come meno esclusivi e boh, mi interessano  meno.
È anche vero che questo discorso nel mio caso è particolarmente ipotetico perché non faccio shopping praticamente da mai però ecco.
Diciamo che se passate da un posto dove questo marchio c'è date un'occhiata alla linea di rossetti Amouse Bouche perché meritano e adesso vi spiegherò in troppi caratteri perché.

Il primo aspetto che me lo fa amare alla follia è il colore. Maple nello stick è effettivamente color foglia d'acero, rosso mattone. Su di me è un po' più chiaro e tra le tonalità che più penso mi donino: mi illumina molto.
Ha un finish satinato che è semplicemente stupendo, perfetto per quando i rossetti iper opachi mi vengono a noia ma so benissimo che un gloss non lo metterei mai e poi mai.
La texture è il secondo punto di forza. Maple è un rossetto molto cremoso e idratante ma ha l'enorme pregio di non sentirsi quasi sulle labbra. Combinazione vincente, lo so.
L'essere molto cremoso lo rende più facile da applicare ma devo anche fare più attenzione per far sì che non mi vada ovunque. È molto pigmentato, non c'è bisogno di più di uno strato di colore per avere un risultato perfetto.
Una volta applicato con cura però si asciuga -relativamente! non è un rossetto ultra opaco!- e non se ne va in giro per la faccia.
La durata è ottima ma lascia un po' il segno su bicchieri e tazzine -che io pulisco se sono al bar, so dall'altro lato quanto è noioso trovarsi un tot di tazzine da lavare piene di rossetto- ma rimanendo quasi inalterato.
Anche quando mangio le labbra rimangono quasi tinte e se ne va in modo uniforme.
Qual  è il vostro prodotto non reperibile in Italia preferito? Fatemi fare delle liste per i miei viaggi immaginari!