Vivo da sola, sono a casa sveglia circa tre ore al giorno. Eppure ho una collezione di tazze imbarazzante.
Sono forse l'unico oggetto che davvero colleziono e per cui non potrei mai applicare il metodo Kondo, voglio tenerle tutte per sempre.
Oggi vi faccio vedere le mie preferite in un post in collaborazione con la mia amica Franci, il suo video potete trovarlo qui.
Scegliere è stato non facile, lo ammetto.




Le tazze di Clara sono tutte favolose, tutte. Le sue creazioni firmate Petit Pois Rose -potete trovarle qui- hanno l'incredibile pregio di essere cute senza essere stucchevoli ecco.
Alcune le ho da anni e sono sopravvissute a traslochi e vari maltrattamenti, perfette come il primo giorno.
La mia preferita, se proprio devo scegliere, è quella con la balena.


La flamingo mania mi ha colpita quando ancora giocavo a The Sims e dovevo per forza metterne uno in ogni giardino. Il fiorire di vario merchandising a tema mi ha resa molto molto felice anche se vi confesso che quando ho visto un fenicottero dal vivo mi ha fatto quasi impressione. Scusa fenicottero.
Questa tazza di Sass&Bell però ha un sacco di pregi.
È un regalo della mia amica Bea e mi fa pensare a lei ogni volta che la penso, è  più grande delle tazze *standard* e devo fare meno viaggi teiera-tazza, è stupenda.
In ordine di importanza.

Quelle con le scritte mi fanno sentire molto in una sitcom americana con una tazza sulla scrivania piena di caffè americano.
La mia preferita in assoluto è quella con scritto "What would Beyoncé do?". La risposta tendenzialmente è "Non quello che stai facendo tu, cretina".
L'ho presa da Annex alla Rinascente, quando la vita era più facile e vivevo a Milano.
Qual è la vostra tazza preferita? Lo so che non me ne servono altre però, ecco.