Io mi vesto di nero. Mi vesto di nero e metto vestiti corti.
Una costante della mia vita da anni, al punto che persone che mi conoscono quando mi hanno vista con dei jeans si sono stupite che ne possedessi.
Fino al secondo anno di università vivevo in jeans, maglione e scarpe da ginnastica.
Poi ho iniziato con i vestiti e con i tacchi -momentaneamente relegati a quando esco, non riesco più a tenerli per tutta la giornata lavorativa-.
I vestiti sempre sempre sempre neri.
Se mi seguite su instagram l'avete visto, un sacco di outfit abbastanza simili tra di loro.
Sul perché mi  vestissi sempre e solo di nero ci potrei scrivere un saggio, ci sono tanti motivi.
Dalla minore difficoltà di abbinamento, al fatto che data la mia tendenza a sporcarmi vestendomi di nero si nota meno, a tutta un'altra serie di riflessioni introspettive.
Però oggi vi parlo di come -e perché- ho iniziato a vestirmi anche con colori - e che colori! -.
I colori a me stanno bene. Oggettivamente so che le tinte accese mi donano, spesso più del nero.
Però dopo una vita di sfumature spente addosso è difficile pensare di mettersi qualcosa di veramente colorato.
First world problems all'ennesima potenza, ne sono assolutamente consapevole.
Se guardate le foto che ho pubblicato ultimamente  però ce l'ho fatta, anche con dei punti di colore che non pensavo mai avrei messo.
Come fare ad affrontare l'inserimento di qualcosa che non sia nero dopo anni di total black in pochi punti:
  • iniziate dagli accessori. Io ho comprato uno zaino rosa, ecco. Spicca decisamente ma mi sembrava comunque meno impegnativo di un capo di abbigliamento, non avendolo addosso mi dimenticavo di avere qualcosa di così poco consueto per me.
  • giocate con i colori neutri. Passare dal nero al giallo acceso può essere traumatico. Blu, beige, grigio. 
  • prendete un capospalla colorato. Io ho un cappotto blu di Max Mara che mi ha regalato la mia mamma e che è la cosa più bella del mondo. Il blu non è esattamente la cosa più accesa del mondo però hey, baby steps. Tra l'altro avere una giacca non nera sarà un grande vantaggio per quando andate a mangiare fuori: se ho un cliente con una giacca diversa da quella di tutti gli altri me la ricordo sempre.
  • non allontanatevi troppo dalla comfort zone. Se siete abituati a vestire di nero e volete mettere qualcosa di colorato non optate allo stesso momento per prendere un capo di abbigliamento che è diverso anche nello stile. Questo l'ho vissuto sulla mia pelle, ho preso un vestito verde molto bello ma decisamente troppo sbarazzino per me. Errore mio, felicità di Barbara che l'ha ereditato.
  • non avventuratevi troppo negli abbinamenti strani se non ve la sentite. Se già non siete abituati a indossare tinte troppo vivaci abbinandone più di una rischiate di sentirvi ancora più a disagio. Che sia indossando un maglione giallo -io ne ho preso uno suggerito da un amico che sostiene che tutte le ragazze dovrebbero averne almeno uno-o un vestito rosa, un solo elemento colorato e il resto nero. Fidatevi, così è più semplice.

E questi sono i miei stupidissimi consigli per vestirsi più colorati. Continuo ad amare il total black ma mi piace cambiare.
Rimane comunque il fatto che se volete vestirvi di nero fino alla fine dei vostri giorni siete liberissime di farlo e chissenefrega, ecco.