Ho avuto una strana adolescenza. Ero troppo impegnata a leggere TUTTI i libri di casa per guardare serie tv.
Quando sono cresciuta ho scoperto che potevo sia leggere tantissimo che guardare un mare di serie tv: bastava smettere di dormire.
Quindi io Gossip Girl non l'ho mai visto, ecco. Lo guardavano tutti tranne me, pensate che vita difficile. 
Qualche settimana fa ho visto che c'era l'intera serie su Netflix -catalogo svizzero- e ho dunque deciso che era giunto il momento di dedicarmici.
È una serie infinitamente leggera con dialoghi anche abbastanza scontati -tranne per alcune perle- ma è perfetta per svuotare la testa a fine giornata.
Oggi condivido dei pensieri random di una ventiseienne che guarda questi diciassettenni iperfighi dell'Upper East Side. Il post sarà pieno di spoiler ma ho fede di essere l'ultima persona al mondo ad averlo visto, mi pare di ricordare anche mio padre che ne guardava qualche puntata.



S. e B. ma che amicizia è?! Capisco il rapporto di odio e amore, ok. Però non fanno altro che sabotarsi in modi che davvero, neanche alla mia peggiore nemica.
Non penso diano un bell'esempio alle adolescenti già abbastanza problematiche. 

Poi, perché sono tutti così fighi e io a sedici anni ero un cesso? Le vere ingiustizie della vita.
L'unica che mi ricorda la me adolescente è Jenny. Non ero così secca ma truccavo sicuramente gli occhi a chili.


Come avrebbe fatto Gossip Girl ora con snapchat, instagram e tutto il resto? 
Sarebbe stato ancora peggio, sarebbero impazziti tutti.
Il fatto che ci sia una mappa che dice dove sono le persone è ai limiti dello stalking ma nessuno sembra interessarsene.

Perché nessuno va male a scuola? Perché a un certo punto si smette di andare al college? Perché non studiano mai? Maledetti ragazzini privilegiati, che odio.



Anche se non ho guardato Gossip Girl quando avevo l'età giusta per farlo mi ricordo perfettamente i tutorial su i loro makeup.
Ecco, non ho potuto fare a meno di pensare a quanto sarebbero state diverse le facce di Serena e Blair se GG fosse stato ambientato ai nostri tempi.
Non c'è contouring pazzo, le sopracciglia sono naturali o truccate da sembrarlo.
Un sacco di ombretti luminosi, B. che ogni tanto mette colori strani sulle palpebre.


THIS MAKES NO FUCKIN SENSE
Sapevo chi ci fosse dietro al sito di gossip che terrorizzava i ragazzi dell'Upper East Side, quando c'era stata la rivelazione l'avevo letto su qualche timeline. NON HA SENSO! Cioè, potrebbe aver senso che Lonely Boy volesse sputtanare tutti quelli che per anni l'hanno ignorato. Ma rovinarsi la vita in più di una circostanza? Tutti che poi lo perdonano senza troppi problemi? Boh, davvero.

Ci sono un tot di personaggi che scompaiono, perché nessuno si chiede come mai? Dov'è il figlio di Rufus e Lily? Vanessa dove va a finire? Il bambino di quella pazza di Georgina? Boh, mistero.



Tutti fanno sesso con tutti. Che ok, ci sta.
Però alcune situazioni mmm not really. Apprezzo molto che non ci sia mai stata una relazione Serena-Chuck, non avrei retto.
Mi fa innervosire S. che si innamora ogni puntata e mezza ma fa niente, è bellissima e glielo perdoniamo.

Dan con Blair che senso ha? Perché? BOH!


La musica di Gossip Girl è bellissima e parla alla mia anima adolescente.



È ovviamente il mio personaggio preferito. Lo so che Blair è molto più elegante ma hey, io non lo sono.
Vorrei essere Blake Lively più che il suo character in GG ma questa è un'altra storia.


Loro sono la mia coppia preferita in assoluto. Non molto sana, lui è pazzo lei pure. Però cuori.
Che altra serie cult mi sono persa in adolescenza? È ora di recuperare THE O.C.?