Continuano i miei post sulla casa nuova.
Dal primo settembre sono in quella definitiva -che bella questa parola, vero?- e sono felice.
La sto costruendo pian piano come piace a me e mi innamoro ogni sera quando torno a casa.
Lavoro tante ore, avere la possibilità di passare quelle poche che ho libere in un posto che sento veramente mio e in cui sono serena non ha veramente prezzo.
C'è però una condizione imprescindibile perché io ci stia dentro veramente con gioia: che sia pulita.
Ora, io vivo sola.
Ok che ho giornate molto impegnative, va bene. Però oggettivamente non ho figli di cui occuparmi, il mio cucciolo al momento vive a Bergamo dai miei, non ho tantissime cose  inutili in giro, non sporco mai la cucina perché mangio sempre al ristorante, sono abbastanza ordinata di natura.
E comunque mi sembra sempre di essere indietro nella lista delle cose da fare.
Io ammiro tantissimo chi davvero deve gestire situazioni ben più complicate, non so come facciate ragazze. 
Oggi qualche chiacchiera su come io riesco a tenere pulita la casa ma soprattutto voglio consigli da chi deve giostrarsi tra mille altri impegni, ditemi come fate.
*tenere in ordine. 
A me questa viene veramente facile. Io di natura in realtà sarei parecchio disordinata o perlomeno lo ero fino a circa quindici anni. Poi però mi sono resa conto di quanto mi dia sui nervi avere tutto in giro e magari non riuscire a trovare quello che cerco. 
Però davvero, regole stupide come "rimetti a posto quello che usi quando hai finito" funzionano sempre.
Che sia la casa delle barbie o la piastra, sempre e per sempre.
Fare anche decluttering in modo abbastanza regolare aiuta decisamente, io ho insita dentro di me la tendenza all‘accumulo e nonostante i grandi miglioramenti fatti mi obbligo a buttare roba ogni tot, so bene che se no finirebbe malissimo.

*lavatrici lavatrici lavatrici.
Io noto che una delle cose che più mi dà senso di disordine sono i vestiti sporchi in giro. Ecco, li metto in un bel cesto ma comunque mi danno fastidio. Riuscire a fare le lavatrici con costanza è super utile secondo me: non vi trovate a doverne fare sei quando avete una giornata libera e le lenzuola pulite sono un patrimonio dell'umanità.
Se ce la faccio io a farla che non ce l'ho in casa -in svizzera nella maggior parte dei casi ci sono le lavatrici condominiali- e devo trascinarmi sei piani sotto di me conciata in modi improponibili (shout out ai miei vicini che mi vedono in tenute improbabili alle sei di mattina/undici di sera) vi giuro che potete farcela anche voi a fare un paio a settimana. 
*maledetti pavimenti.
Io odio avere i pavimenti sporchi, specialmente perché in casa sono praticamente sempre scalza.
Passare l'aspirapolvere la sera dopo le dieci, quando finisco, non è il massimo vivendo in un condominio però.
Tra l'altro dovremmo parlare di quanto poco io sia abituata a vivere in un condominio e di quanto mi sembrino strane certe cose ma questa è un'altra storia.
Per limitare un po' i danni tolgo sempre le scarpe appena entrata, evito di rovesciare litri di acqua quando lavo la faccia -prima succedeva- e lego i capelli per non trovarli everywhere.
Ho fortunatamente dei pavimenti abbastanza semplici da pulire, passare l'aspirapolvere e lo straccio non è uno sbattimento eccessivo.
Ecco, consigli sui detersivi per pavimenti? Non ho ancora trovato quello del cuore ma vorrei tantissimo.
*organizzazione.
Anche qui, io mi costringo ad essere organizzata. Non perché aspiri alla perfezione ma perché so che mi aiuta tanto a vivere meglio.
Io non cucino quasi mai ma quella maledetta volta che lo faccio so già cosa voglio fare e quindi nella mia incapacità riesco a ridurre il bordello in cucina. Ho meravigliosi ricordi di mia mamma che non sapendo cosa far da mangiare tirava fuori l’intero frigo, ecco.
La differenza è che lei è una cuoca strepitosa e io faccio schifo, diciamo che l’ideale sarebbe il suo talento e un po’ di mia mania del controllo.

*step by step.
Io non ho una casa enorme ma è decisamente grande per una persona sola. Pensare di pulirla tutta insieme vuol dire -per me che non sono certo una maga delle pulizie- perdere l’unica giornata libera che ho.
Tenendo in ordine tutto il tempo -e senza fatica: mettere via un rossetto non è faticoso: mettere via quelli di tutta la settimana un pochino sì- posso tranquillamente fare una cosa un po’ più grossa al giorno. Pavimenti, bagni, frigo ecc.

*don’t stress.
Alla fine della giornata, non succede niente se lasciate un bicchiere -o sei- nel lavandino.
Come avrete intuito ho una personalità leggermente ossessiva per certe cose, ci sono state sere in cui anche se ero morta dovevo ad ogni costo finire di fare ogni cosa. Ecco, non ne vale la pena. Va bene fare le cose, va bene impegnarcisi.
Però ragazze, se vi fa più piacere guardare un episodio su Netflix e per una sera proprio non avete voglia di lavare le lenzuola amen.
Cercate di tenere una routine, di non lasciarvi sopraffare. Ma sempre senza ammalarvi che, secondo me, per un pavimento pulito non ne vale la pena.

Quindi! Consigli? Trucchi magici per tenere in ordine? Il vostro detersivo preferito? Sono l’unica ossessionata dal Cif?