Gli ombretti in crema mi piacciono tantissimo.

Sono comodi da usare, veloci, perfetti per un trucco da ogni giorno.
Quando uno dei miei brand preferiti in assoluto, ciao Nabla parlo di te, ha annunciato gli ombretti in crema ho esultato. No, non ho davvero esultato ma ho sorriso come una povera scema davanti al comunicato stampa.
Sono usciti da diverso tempo, io li ho provato praticamente tutti.
Oggi vi parlo dei miei preferiti, ci state?


Faccio un discorso un po' generale, che vale per tutti i Crème Shadow di Nabla da me provati.
Mi concentrerò poi su quelli che sfrutto maggiormente semplicemente a causa dell'amore per la tonalità.
All'inizio mi hanno deluso. Lo dico subito chiaramente così ci togliamo l'imbarazzo e siamo tutti più leggeri.
Ho però trovato il modo di farli funzionare e ora li utilizzo molto spesso, mi tolgono spesso il problema di prepararmi al mattino quando non so bene come truccarmi.
Il motivo principale per cui mi hanno delusa è perché hanno una consistenza decisamente diversa dagli altri ombretti in crema o perlomeno da quelli a cui sono abituata io.
Decisamente più secchi della media, se applicati con il dito il prodotto sulla palpebra era sempre troppo e finivano per fare orribili grumi e sgretolarsi.
Un'immagine splendida, vero?
Dopo esserci rimasta male e averli messi un po' da parte mi sono decisa a trovare il modo per poterli sfruttare.
Per me il migliore -e unico to be honest- modo per sfruttare questi ombretti in crema al meglio è applicarli con un pennello a lingua di gatto.
Applico poco prodotto per volta ed eventualmente lo stratifico.
Ecco, così sulle mie palpebre funzionano tutti alle grande. Anche quelli un po' meno omogenei, parlo con te Rea, si stendono bene e così usati funzionano.
Sulle mie palpebre durano tutti veramente tanto, considerate anche che non ho palpebre super oleose e nemmeno particolarmente secche.
Funzionano bene anche come base per gli ombretti in polvere su di me, intensificano i colori e fungono da primer alla perfezione.
Io di solito uso gli ombretti di crema senza nient'altro però, nella mia testa rimangono perfetti soprattutto per un trucco veloce e da poca voglia di sbattersi.

Dusk è uscito con l'ultima collezione, la bellissima Golddust, ed ha rapidamente conquistato il mio cuore.
Un pesca dorato, caldo ma non troppo.
Con la mia carnagione è poco più di un ombretto nude, non è per nulla eccessivo.  Mi piace con chili di matita nera e mi rende molto felice utilizzarlo, consigliatissimo.
Lo vedo bene anche su una pelle molto chiara, è talmente bello ed elegante che non può non piacervi.


Supreme è un altro colore bello importante e particolare.
Un melograno non troppo scuro, mi ricorda Punk Pomegranate di Maybelline. Anche questo lo utilizzo sia da solo che come base per le polveri.
Lui, matita nera e chili di mascara.

Entropy, in polvere, è uno dei miei ombretti preferiti ever.
Quando ho letto che ne sarebbe uscita una versione in crema ne ero molto contenta.
Un nocciola-taupe che è praticamente il prototipo del mio ombretto perfetto, la versione in crema è ancora più ricca di riflessi.
Anche questo lo uso praticamente sempre da solo.



Caffeine è un po' più convenzionale. Un marrone caffè scuro, perfetto per tutti i giorni.

Rea è stato un po' criticato perché non è molto omogeneo ed è vero purtroppo. Usato con il *mio* metodo però mi ci trovo davvero bene.
È fantastico però, ci si fa uno smokey praticamente da solo. Lo uso anche come base per altri ombretti e mi piace davvero tanto.

I miei swatch sono di una passata, niente di iperscenografico ma realistici. Ogni ombretto è modulabile.
Voi come vi trovate con i Crème Shadow di Nabla?