I mesi e mesi di smaltimento folle vogliono dire che finalmente mi sono trovata nella condizione di poter comprare tutto quello che mi serviva per la skincare quotidiana.
Se per quanto riguarda il makeup la mia guru e unica dea è Bea per la skincare mi affido praticamente sempre ai consigli di Franci che oltre ad essere una delle mi e più care amiche ha una bioprofumeria fantastica e a qualche altra fonte di cui vi parlo meglio dopo.
Dopo mesi di acquisti senza senso e altrettanti mesi senza comprare nulla finalmente ho potuto comprare con una logica, facendomi consigliare prodotti adatti e consapevole che difficilmente avrei sprecato quello che acquistavo.
Ecco, se riuscite a farvi consigliare da qualcuno per quanto riguarda la skincare per me è un'ottima cosa.
Mi rendo conto che entrare in una profumeria e trovare personale qualificato non sia sempre la regola però ecco, magari fatevi dare qualche sample prima di acquistare.
Io mi sento di consigliarvi la strada delle bioprofumerie, non conosco chiaramente tutte quelle di Italia ma da quel che vedo tendenzialmente ci lavorano sempre persone molto appassionate e preparate.
Se non vi trovate bene vi consiglio comunque di cercare di informarvi su quello che potrebbe funzionare per voi, fate ricerche online nei posti giusti.
A me ha aiutato parecchio il gruppo facebook Vanity Space e il relativo blog, ho iniziato a prendere più consapevolezza di quello che mi metto in faccia ecco.
Dopo tutta questa introduzione parliamo dei prodotti veri e propri e di come abbiamo deciso di comporre la mia routine, vi va? La maggior parte delle cose le ho prese da Thymiama da Franci, più qualche acquisto esterno.
Abbiamo optato per una routine abbastanza minimal ma efficace.
Ho una pelle tendente al secco e il clima di Lugano non mi aiuta in questo senso.
Quindi mi servivano dei prodotti nutrienti ma che funzionassero anche sotto il trucco.
Considerate che la mattina inizierò a lavorare alle sei e mezza e dovrò essere già perfettamente truccata quindi non posso perdere tempo ad aspettare che la crema si asciughi.
Partiamo dal primo prodotto che uso al mattino appena svegliata.


Per lavare il viso al mattino uso la crema detergente al Latte d'Asina di So Bio 'Etic.
Oltre ad avere un profumo delicato che apprezzo molto sul viso deterge bene senza essere per nulla aggressivo.
Da una decina di giorni ho iniziato ad utilizzare il simil Foreo di Lidl alla mattina con il detergente, comprandolo senza troppe aspettative.
Mi ha invece piacevolmente stupita, mi lascia il viso pulitissimo. Mi sono uscite un paio di imperfezioni ma penso siano più legate allo stress di questo periodo e all'alimentazione che non è la mia solita iper salutare e pulita.


Poi passo il tonico Duerose di Naturaequa, mi rinfresca e contribuisce a svegliarmi al mattino.
È piuttosto delicato e lascia la pelle molto morbida.



L'acido ialuronico è un ingrediente che mi incuriosisce e affascina da sempre.
Ho cercato di informarmi il più possibile a riguardo e ho concluso che sì, a venticinque anni dovevo iniziare ad utilizzarlo.
Questo del Dr.Taffi si presenta in questo mini tubetto troppo carino per essere vero.
Temevo che la quantità al suo interno fosse troppo poca ma no, è perfetto perché ce ne vuole veramente pochissimo per tutto il viso.
Ha una consistenza in gel che sul viso è estremamente piacevole.
Si asciuga molto velocemente e lascia la pelle morbida, idratata e compatta.
Dopo qualche giorno di utilizzo ho notato anche una luminosità maggiore. Per l'effetto antiage non saprei ancora dirvi, non ho particolari segni del tempo per ora.
Quando vado particolarmente di fretta salto la crema viso e mi limito a questo, funziona bene anche da solo sotto il trucco.
Su consiglio delle utenti del gruppo di Facebook Vanity Space ho iniziato ad usarlo anche sulle labbra ed è la soluzione perfetta per le settimane in cui indosso tinte labbra ogni giorno.
Tra l'altro grazie allo stesso al momento sul sito di Taffi c'è una promo fantastica, vi consiglio assolutamente di approfittarne.


Il contorno occhi è l'unico prodotto che mi scoccia sempre un po' usare è il contorno occhi.
Non so perché ma ho proprio un'avversione, mi annoia troppo.
Però sto cercando di essere costante con il contorno occhi rosa e fiordaliso di Segreti di Natura.
Ho provato solo prodotti per i capelli di questo marchio e li ho apprezzati parecchio, ora che ho provato anche questo sarei curiosa di provare anche qualcosa per il viso.
In gel, di rapido assorbimento. Rinfresca la zona e la lascia idratata assorbendosi velocemente, fa stendere meglio anche il correttore.


Come crema viso sono totalmente innamorata di quella protettiva di Naturaequa.
Mi dà una botta di idratazione decisamente necessaria con il freddo di questi primi giorni di dicembre. Si assorbe anche piuttosto in fretta, considerando quanto è corposa.
Da quando la uso non ho praticamente più zone secche, mi piace veramente tanto e ve la consiglio.
E questa è la mia skincare per il mattino.
So che sembrano tante cose ma mi ci vuole veramente poco a far tutto e non vorrei saltare nessun passaggio.


Struccaggio!
Per rimuovere tutto uso il latte tonico bifasico di Biofficina Toscana. Ecco, questo mi piace da morire.
Toglie praticamente tutto, trucco occhi bello impegnativo compreso. Non mi brucia se mi va negli occhi, altro punto da non sottovalutare.
Se uso la quantità giusta di prodotto non mi lascia il viso unto, in ogni caso dopo mi sciacquo ogni volta.
Tra l'altro, io questo - e il tonico - lo utilizzo con i dischetti di cotone.
Vorrei però iniziare a prendere in considerazione i dischetti riutilizzabili, voi avete avuto qualche esperienza particolare? Mi consigliate un prodotto che vi è piaciuto?


Dopo aver sciacquato il viso utilizzo il siero Rose Otto di Dr Organic.
Ve ne ho già parlato in passato, mi piace tantissimo.
Poche gocce idratano e lasciano la pelle morbidissima.


Tre/quattro volte a settimana uso la crema viso esfoliante di Arangara alla sera.
È uno scrub estremamente delicato e dal profumo di agrumi piacevolissimo.
Pulisce senza essere aggressivo, mi piace moltissimo.


Una volta ogni sette/dieci giorni per una pulizia più profonda uso il sapone nero di Natura Siberica.
Pulisce veramente moltissimo, debellando i maledetti -pochi per fortuna- punti neri che a volte mi trovo sul naso.
Pur effettuando una pulizia estremamente efficace non secca eccessivamente la pelle.
Dopo averlo usato metto sempre tonico e crema comunque.
Sempre in tema di sapone nero grazie a Vanity Space mi sono innamorata di quello per il corpo di Arangara ma questa è un'altra storia e un altro post sulla body care che se vi interessa faccio a breve.
E questa è tutta la mia skincare del periodo.
Mi manca giusto una maschera idratante, vero? Potrei prendere in considerazione di riacquistare quella di Antipodes al miele, chi lo sa.
Voi cosa mi consigliate?