È Natale e anche quest'anno non lo sento per niente.
Ogni anno ormai da anni è una festa che mi fa star più male che bene ma in questo 2016 non lo vedo così tragico, ci sono meno disgrazie degli anni passati e le brutte ferite iniziano a cicatrizzarsi.
Il primo natale a Lugano, il primo natale con Riccardo che se anche non siamo insieme mi ha fatto dei regali che mi hanno scaldato il cuore e l'anima.
Quindi hey, non è così male nonostante la mia antipatia per queste feste.
Se state passando un natale di merda, una giornata che non vedete l'ora che finisca, contate le ore perché la gente smetta di mandarvi auguri non sentiti: lo so.
Fa schifo vivere certi momenti difficili e fanno ancora più schifo durante le feste.
Tenete duro, passerà anche questo.
Auguri perché possiate stare bene, che se lo meritano anche le persone più cattive e meschine che conosco e che magari se le cose andassero meglio anche a loro riuscirebbero a riversare addosso meno odio.
Auguri alle persone buone, belle e dolci che mi sono vicine anche quando non ci sono.
Un buon natale 2016, nel peggiore dei casi qualche ora ed è finita anche per quest'anno.
Vi abbraccio strette.