Ok, titolo leggermente eccessivo.
Però sono veramente abbastanza stanca e scrivere questo post è una delle cose più rilassanti che potessi fare negli ultimi giorni molto intensi.
I prossimi non lo saranno meno ma finalmente ho il wifi e dovrei riuscire a scrivere anche qualcosa di più.
Premesso che non mi sono truccata granché però ho una nuova routine skincare semplicemente fantastica e di quella vi devo parlare al più presto.
Intanto oggi parliamo di cose a caso.


Le relazioni a distanza sono difficili.
Lugano-Roma sono tanti troppi chilometri.
Mi manca Riccardo, io manco a lui.
Il tempo per sentirsi tra i rispettivi lavori non è abbastanza e niente, è faticoso.
Per fortuna abbiamo trovato il modo di farla funzionare, è una cosa troppo importante e bella per lasciarci scoraggiare da qualche chilometro.
Ammiro davvero tanto chi riesce ad avere una relazione a distanza per tanti anni, io so che diventerei pazza. Qualche mese di tenere duro e ce la facciamo, voi statemi vicine e mandatemi pensieri positivi che di quelli negativi non so veramente che farmene.


Chiaramente con l'apertura del ristorante le spese superflue si sono ridotte praticamente a zero. Mi va bene così ovviamente ma questo non vuol dire che io non passi una parte del mio pochissimo tempo libero a riempire carrelli.
Mi piacerebbe tanto questo vestito, lo metterei per lavorare la sera. Tra un po' ci pensiamo, sperando ci sia ancora su Asos.


A proposito di apertura, giovedì 1 dicembre è il grande giorno.
Se ci penso mi sento male. Abbiamo creato una squadra fantastica sia in sala che in cucina e non vedo l'ora di passare le mie giornate lì dentro non più a parlare con i fornitori ma a servire i clienti.
Ecco, se siete della zona e nei primi giorni volete venire  a trovarmi e darmi un abbraccio di incoraggiamento io ne sarei tanto felice. 


Sono leggermente in fissa con questa canzone e non ascolto altro. Marcello ti amo, vieni qua in concerto.




Il Natale sta arrivando.
Se mi seguite da un po' sapete già che non amo particolarmente questa festa per svariati motivi. Però è inevitabile che arrivi ogni anno e niente, dobbiamo accettare la cosa. Quest'anno sto cercando di vedere i lati positivi. Sarà il primo natale in un'altra città, senza i miei e solo con mio fratello -decisamente meglio di niente!-. E poi ci sono un sacco di belle decorazioni in giro quindi hey, meglio di niente.


Un altro aspetto positivo del Natale sono le stupende collezioni natalizie, vero?
Io sono un po' fuori dal loop delle uscite però ecco questa collezione Nabla è una cosa veramente fuori di testa.
Mi ricorda un po' Il Grande Gatsby, tutto quest'oro rende felice la parte meno discreta di me.
Non vedo l'ora di provare tutto e parlarvene.
A quale altra collezione natalizia vale la pena di dare un'occhiata? Ditemi un po'.



Io alle Kardashian -e alle Jenner!- voglio bene da sempre. dai gloriosi giorni in cui E! Entertainment era visibile su Sky Italia.
Sono eccessive volgari e tante altre cose però non mi importa.
La linea di Kylie io vorrei provarla tutta, tutta insieme.
Prima le tinte labbra, poi gli ombretti in crema e in polvere.
Metodi per aggirare la dogana e non spendere millemila euro dai rivenditori li abbiamo?
Aiutatemi!


Allora, niente spoiler.
L'abbiamo aspettato anni, ancora prima che venisse annunciato. 
Ho sentito pareri molto discordanti, io vi dico la mia per quello che vale e per quello che può interessarvi.
Non avevo grandissime aspettative ma avevo voglia di tornare a Stars Hollow e questo ho avuto.
Alcuni momenti che mi hanno fatto ridere come le prime serie, altri che mi hanno lasciato decisamente perplessa.
Gilmore Girls avrà per sempre un posto speciale nel mio cuore, è la serie che guardavo con i miei e Rajiv sul divano la sera e di cui mi sono innamorata da subito.
Non l'ho amato ma neanche mi sono sconvolta, una confortevole e prevedibile via di mezzo.




Ho trovato questo adesivo con scritto "resisti" mentre passeggiavo in una mattina particolarmente impegnativa.
Qualche giorno dopo ho rivisto la stessa parola ma su un altro muro.
E nulla, cerco un bravo tatuatore che me lo sistemi nello stile che mi piace per farmelo, prima o poi.
Scusa mamma.


Non mi alleno da un mese e qualche giorno e sto mangiando veramente poco bene. Per il cibo sono la solita fortunella viziata e da lunedì la cucina apre quindi posso ricominciare ad avere la mia meravigliosa alimentazione leggera e pulita.
Per l'allenamento devo capire un attimo come allenarmi.
Prima a casa avevo praticamente una palestra in casa, qui vivo in una casa piccina e anche volendo il posto per gli attrezzi non lo avrei.
Tempo per andare in palestra in orari normali non ne avrò.
Sto pensando di rifare 21 days fix la mattina alle cinque prima del lavoro, penso sia la soluzione ottimale.
Non riesco a stare senza allenarmi, mi sento proprio un po' uno schifo.
Oggettivamente il mio corpo non ha subito chissà che cedimenti ma psicologicamente non mi sento a posto.
Vorrei andare a correre ma non so, non conosco ancora alla perfezione la zona.
Insomma, la cosa importante è che io riesca ad organizzarmi per allenarmi e basta.


 Altre cose che voglio comprare, un armadio a giorno.
Ci va la polvere sì lo so. Però quanto è bello?
Tra l'altro dopo qualche settimana tra air bnb e cose varie ho imparato a stare anche con meno vestiti di prima. Quindi ecco, non mi serve tantissimo spazio.
In generale mi piace moltissimo la mia casa nuova e non vedo l'ora di arredarla tutta, un pezzettino per volta.
E questo è tutto, grazie per aver letto le mie chiacchiere senza troppo senso.