Posso rinunciare a tante cose ma al rossetto no.
Non è uno slogan -banale- per un marchio di trucchi ma la verità.
Ora che ho cambiato un po' modo di truccarmi tendo a puntare spesso sulle labbra, banalmente perché è più veloce mettere il rossetto che farmi uno smokey.
Certo, il fatto che io non mi sappia mettere il rossetto decentemente alla giovane età di 24 anni e sbavi sempre un po' dallo stesso lato è trascurabile.
Questo prodotto di Biofficina Toscana mi ha incuriosita da subito, diversa dai soliti prodotti idratanti anche solo nel formato.
L'ho presa diverso tempo fa e mi sento pronta a farvene finalmente la recensione.
Dicevamo, un formato diverso.
Non è un classico burrocacao ma una crema estremamente liquida.
Sottolineo quest'aspetto perché a me è capitato diverse volte di fare disastri con la confezione e sprecare prodotto.
Sicuramente questo problema è da imputare me piuttosto che al packaging ma insomma, io vi avviso.
Il profumo agrumato io non lo noto tantissimo e neanche troppo il sapore devo dire.
È anche vero che non ho un olfatto particolarmente sviluppato, se avete la possibilità di dare un'annusata al tester fatelo.
Io utilizzo la crema labbra riparatrice in due modi.
Come primer e come boost di idratazione sopra i rossetti opachi.
Il primo utilizzo è più raro, devo ammetterlo. Non perché non sia valido ma perché mi dimentico, tutto lì.
Quando mi ricordo di questo possibile impiego però i risultati sono ottimi.
Le labbra risultano uniformi e lisce, pronte per stendere anche il rossetto più opaco e bastardo -si Instigator sto guardando te-.
Lascio asciugare bene la crema prima di stendere sopra il colore o rischio di trovarmi sbavature per tutta la faccia e no, non penso che mi donerebbe come look.
La durata non è alterata, né in positivo né in negativo.
Mi piace usarla di più sopra i rossetti opachi.
In piena linea con il trend degli ultimi mesi anche io sono in fissa con le labbra vellutate e super opache, ho diversi rossetti del cuore perfetti per ottenere questo scopo.
Però seccano.
Anche quelli che non mi disidratano totalmente le labbra un po' le seccano, non sono mai super confortevoli dopo tante ore di utilizzo.
Mettere giusto una punta della crema riparatrice mi dà idratazione immediata e mi rende piacevole indossare il rossetto per tutte le ore a venire.
Apprezzo poi il modo in cui non cambia il colore né il finish del rossetto, si assorbe velocemente dopo aver fatto il suo dovere.
Anche in questo caso la quantità di prodotto che io utilizzo, e che dunque mi sento di consigliarvi di utilizzare, è veramente minima: less is more.
Non uso questo prodotto al posto del burrocacao solito perché mi sembrerebbe in qualche modo sprecato.
Mi piace molto questa crema labbra e ve la consiglio.
Qual è il vostro prodotto preferito di Biofficina Toscana? Io ho provato diverse cose in passato ma ancora non tutto, sono pronta a nuove tentazioni.