Continuano i miei post un po' scollegati dal senso originale del blog.
Spero di non annoiarvi troppo e mi rendo conto che probabilmente mi seguite per recensioni di prodotti o per vedere quanti soldi io riesca a spendere in fondotinta.
Però ho voglia di parlare anche di altro, spero di farmi perdonare con un'ottima gif di Dave Grohl.
Ecco il primo ostacolo: come si dice guilty pleasure in italiano?
Non saprei come spiegarli se non come quei vizi segreti di cui un po' ci vergogniamo ma che amiamo tanto.
Quelli di cui non parliamo, che non mettiamo sulle foto del nostro feed instagram in cui sembriamo tutti un po' più fighi e intellettuali di quanto non siamo realmente.



Prima di tutto, smettiamola di sentirci in colpa!
Guardate, ve lo dice anche il buon Dave.
Finché non facciamo male a noi stessi o agli altri non c'è davvero nulla per cui sentirsi in colpa, davvero.
Quindi facciamo che inizio io e vi dico tutte le cose di cui forse dovrei vergognarmi e invece no.

*Ascolto un sacco di musica trash. Mi piacerebbe molto fare la super hipster e ascoltare solo band sconosciute ma come mi fa scatenare Missy Elliot nessuno mai.
Non vi nego anche di commuovermi con alcuni pezzi di Katy Perry.

*Ultimamente mi piace tanto vestirmi al meglio: ho quasi tutti i giorni tacchi e vestiti, trucco al meglio delle mie capacità.
Provo però un piacere immenso nel degrado di alcune giornate -non la domenica, lavoro a pranzo ARGH- in cui passo dalla tuta al pigiama, tengo i capelli legati in un bell'ananas e vado in giro solo con chili di crema in faccia.
Solitamente anche i miei genitori mi guardano disgustati ma ehi, ogni tanto ci sta.

*Le serie TV stupide. Sono grande fan di quelle di MTV che fanno sembrare Pretty Little Liars alta cinematografia.
Impazzisco per Awkward e vorrei riguardarmelo, non ve lo nego.

*Ora mi piace mangiare sano e prediligo cibi quanto più naturali possibile. Ho provato il burro d'arachidi Rapunzel e si sente veramente che non ci sono schifezze ed è ben fatto.
Non nego però di sognare ad occhi aperti un barattolo di quelli pieni di olio di palma, da mangiare a cucchiaiate per poi sentirmi male un giorno. #yolo

*Leggo un sacco di romanzi rosa, chick lit, come volete chiamarli. Adoro i classici, i libri impegnati, i saggi storici.
Però tante volte ho solo voglia di storie banali, in cui tutto va bene e la protagonista dimagrisce, cambia lavoro, trova l'amore in duecento pagine.
So che c'è un'opinione abbastanza negativa per questo filone ma io devo dire che ne ho trovati alcuni veramente scritti bene e che sono felice di aver letto.
Altri sono imbarazzanti però insomma, che possiamo fare.

*Guardare i video di guru americane super tamarre che neanche mi piacciono troppo e pensare che anche io sarei super figa se mi spalmassi chili di prodotti in faccia.

*Sempre per il filone youtube, fare maratone di vlog mentre sto sistemando la stanza o stendendo i panni. Non pensavo di essere una persona particolarmente curiosa dei fatti degli altri eppure mi piace un sacco guardare la vita quotidiana degli altri. Anzi, consigliatemi i vostri canali di vlog preferiti!
Ditemi che non sono l'unica pettegola, per favore.

*I trucchi super economici che so che non userò mai. In generale mi si illuminano gli occhi quando vedo qualsiasi cavolata in super sconto a SOLO UN EURO! e finisco per comprare roba inutile.
Sotto questo punto di vista devo dire di essere migliorata ma non escludo di ricaderci prima o poi.


E anche oggi vi ho scritto un post no sense! 
Domani se riesco torniamo a parlare di libri ed ho un sacco di post un po' più interessanti per i prossimi giorni.
Voi cosa fate oggi pomeriggio? Qui piove, io vorrei mettermi a letto fino all'ora di tornare al lavoro stasera ma no, cercherò di essere produttiva.