"She was more complicated than that, and surely she wasn’t as naïve as she made herself out to be. Still, he didn’t challenge her; whatever she said was better than the truth, because she was saying it."
Avete presente quando vi innamorate follemente di un libro?
Dei personaggi, dell'ambientazione.
A me succede spesso ma è più raro che io mi innamori del modo di scrivere di un autore, aldilà degli argomenti trattati.
Ho amato il modo di scrivere di Philip Pullman nella trilogia Queste Oscure Materie e quando ormai qualche anno fa ho visto che aveva pubblicato un altro libro l'ho preso immediatamente.


Quando un autore che conosciamo per un genere scrive un libro totalmente diverso è sempre un po' spiazzante.
Penso alla Rowling che dopo il bel mondo di Harry Potter mi ha devastato l'anima con The Casual Vacancy, per esempio.
La Farfalla Tatuata è molto lontano dal mondo magico creato nella saga, ambientato in una Oxford molto diversa di quella di Lyra.
Chris è un bravo ragazzo, normale. Jenny è una ragazza piena di problemi, una di quelle che vogliamo proteggere a costo di farsi male.
La storia è triste, con sviluppi che non mi aspettavo.
Un intreccio di amore, violenza e disagio sociale.
Purtroppo in alcuni punti per i miei gusti è davvero troppo lento e a tratti noioso, fortunatamente essendo così corto non è un problema troppo grave.
In generale non è un libro che mi sento di consigliare, pur essendo una storia interessante non è scritta in modo particolarmente coinvolgente.
Vi è capitato di leggere un libro di un genere diverso dal solito di un autore che avete apprezzato? Come è andata?