Non potete capire quanto mi rendano felici i fondotinta.
Un po’ perché la base è la parte che preferisco del makeup, un po’ perché ce ne sono di così tanti tipi diversi da volerli provare tutti.
Oggi parliamo di un prodotto che ho preso quasi per caso, attirata dal prezzo bassissimo -solo cinque euro!- a cui era venduto da Acqua&Sapone.
Sto cercando di smaltire tutti i fondi che ho ma il destino -amiche che mi regalano fondotinta, fondotinta che trovo in borse che non uso da mesi, fondotinta a prezzi bassissimi- mi rema decisamente contro. 


Devo dire che se non fosse stato per il prezzo estremamente conveniente non so se l’avrei acquistato.
Max Factor è una marca che non mi attira particolarmente e non so nemmeno perché.
In passato ho provato qualche prodotto ma niente mi ha mai colpito in modo particolare, i prezzi mi sembrano sempre eccessivi e il packagin non incontra per nulla i miei gusti.
Per fortuna ho approfittato di questa offerta però, mi sarei persa un prodotto niente male.
Il Whipped Creme Foundation è, appunto, un fondotinta in crema.
Non è una tipologia di fondotinta che mi è particolarmente familiare, devo dire.
Ho provato qualche fondo in mousse in passato ma mai con una consistenza così tanto cremosa.
Credo addirittura che si veda dalle foto, che dite?
Ho provato ad utilizzarlo in diversi modi.
Per quanto mi riguarda pensare di applicarlo con le dita è una follia, la texture è impossibile da lavorare così.
Preferisco usarlo con il pennello Buffing Brush di Real Techniques, per me è il modo migliore.
In ogni caso la sua consistenza così soffice è davvero un piacere da spalmare sul viso.
Nonostante gli ingredienti sicuramente non verdi non mi dà quella brutta sensazione di spalmarmi plastica sul viso -avuta con diversi altri fondi siliconici-, per fortuna.
Basta pochissimo prodotto per tutto il viso, davvero pochissimo!
La confezione, di vetro e fastidiosamente pesante, probabilmente mi durerà anni.
La coprenza è la più alta che io abbia mai provato in un fondotinta.
Scompaiono imperfezioni, rossori e -se sfumato con pazienza- anche le occhiaie. Per queste ultime non è il prodotto ideale ma insomma, se dovessi rimanere solo con questo prodotto per la base per qualche strano motivo potrei cavarmela così.
Oggettivamente a me una coprenza così alta non serve, decisamente no.
Però per me è perfetto per lavorare al ristorante, mi fa sentire più a mio agio e quando sono lì ci tengo particolarmente ad avere una base perfetta.
Il finish non è assolutamente naturale ed è totalmente opaco.
Su di me non evidenzia le pellicine anche se oggettivamente grazie alla mia ossessione pazza per la skincare ne ho davvero poche.
Parliamo un attimo del suo unico lato negativo, almeno per quanto mi riguarda.
Per me, infatti, è impossibile da usare di giorno.
Mi sembra si noti davvero troppo sulla pelle, nonostante il colore sia perfetto e io ne applichi davvero solo una punta.
Non lo sento eccessivamente pesante, non fa strato anche perché oggettivamente sarebbe impossibile date le quantità irrisorie da me utilizzate, ma non è nemmeno uno di quei fondi assolutamente impalpapibili.
Preferisco decisamente qualcosa di più luminoso, anche d’inverno.
Con una spolverata di Dim Light, la mia amata cipria Hourglass, si avvicina di più alla mia idea di base.
La durata è praticamente eterna, una volta fissato non si muove praticamente mai più.
Questo fondotinta mi piace e tanto, nonostante tutto.
Non so se sia un'idea stupida ma non posso fare a meno di pensare che un fondo così coprente non possa sembrare mai naturale sul viso, non credo di conoscerne in caso contrario.
Voi che ne pensate di Max Factor? Voglio sapere!