I’ve tried quite a few Nars products since the brand arrived in Italy, less than an year ago.
After years of staring at all the gorgeous shades available abroad I went a little mad and went trough a Nars-addicition.
I’m now recovering. Kind of.
Today we’re talking about one of my best purchases from the brand, the powder blush in the shade Sin.


Ho provato diversi prodotti Nars da quando il brand è arrivato in Italia.
Non perché il brand abbia deciso di mandarmi pacchi pieni di begli scatolini neri -MAGARI. Nars mandami roba, ti prego- ma perché dopo tanti anni passati a guardare con occhi pieni di desiderio i post di blogger fuori dall’Italia che li mostravano ho avuto proprio una fase di ossessione, in cui avrei acquistato ogni cosa.
Il prodotto di cui parliamo oggi, il blush in polvere Sin, è uno degli acquisti più azzeccati tra tanti bei prodotti.




Sin is a really famous shade from the range, unique and beautiful.
It’s a color I don’t think I’ve seen before in a blush and that’ve attracted me from the first time I swatched it on my skin.
I hate the fact that testers at Sephora’s are often in bad conditions, more than a friend told me that this looks like nothing special on the skin and that its texture is hard.
I had pretty much the opposite experience!
But let’s go back to the color first.
I would describe it as a mauve, with gold micro glitters in it.
It’s a color I often see on the blogosphere’s fairer beauties and I’ve always loved how it looks on every girl.
Then I stumbled upon a look on a girl with a skintone quite similar to mine and I was amazed by how beautiful it looked.
I was uncertain at first, it’s such a different shade from the usual corals, pinks, reds and so on.
I wasn’t sure about how it could look on me and about how much use I could get out of this kind of color.
But , of course, I couldn’t stop thinking about it so I decided to give it a shot and bough it.
Can I say I’m really happy I did?
I feel in love with it the first time I swipe it on my face.
It’s not too evident on my skin but it’s not invisible either, it’s pretty natural and never excessive.
Well, natural as a mauve with gold glitters blush can be.
I’ve gone trough more than a phase of deep obsession for this blush, I’ve been wearing just this for days, ignoring the fact that it may look awful with the rest of my look.
I’m particularly intrigued by the combo of this on my cheeks and Stormy Pink on my eyes.
The texture of this blush is really good, buttery soft and blendable.
This shade is easily buildable, you can build it up until you get a deeper shade without creating ugly patches of color.
The lasting power on me is excellent, all day long without fading.
I can’t recommend this blush often enough, to me it’s a must have shade.
Have you ever tried something so unusual for your cheeks? 



Sin è uno dei blush più famosi del range ed è anche uno dei più particolari.
È un colore che io non avevo mai visto in un blush e che mi ha attirata fin da quando l’ho swatchato la prima volta, il giorno dopo l’arrivo di Nars nelle Sephora italiane.
Piccola digressione -non richiesta- sulla questione swatch prima di andare avanti.
Parlando con una mia amica qualche tempo fa mi ha detto come provandolo in store le fosse sembrato poco pigmentato e piuttosto duro, diverso da quello che ho io.
Considerate sempre che tra le luci sparate e lo stare aperti giorni e giorni la texture un po’ si altera, facendovi cambiare anche la percezione del prodotto.
Questo ovviamente vale per tutti i cosmetici, non solo per questo blush.
Mi rendo conto che non è facile come situazione però ecco, tenete in conto anche questa cosa. 
Dopo questo piccolo discorso sconclusionato torniamo a Sin.
È un malva con microglitter dorati davvero molto bello.
Nella blogosfera lo vedo spesso indossato da bellezze dalla pelle chiarissima o comunque molto più chiara della mia. 
Poi un giorno sono capitata sul blog di una ragazza dal tono di pelle simile al mio -che non ritrovo ma appena succederà ve la linko- e mi sono innamorata di come le stava.
Posso dirvi che sono troppo felice di averlo comprato pure io?
Su di me non è estremamente evidente ma lo è abbastanza, è un tono che su di me è piuttosto naturale e mai eccessivo.
Per quanto possa essere naturale una polvere malva con dei microglitter dorati, insomma.
Ho avuto più di un periodo di semi-ossessione per questo blush, mettevo praticamente solo questo fregando abbastanza del resto del trucco, convintissima che potesse andare bene con qualsiasi cosa.
L’ho amato particolarmente nei giorni in cui avevo Stormy Pink e poco più sugli occhi.
La texture è ottima, morbida e sfumabile.
Il colore è decisamente modulabile, potete tranquillamente intensificarlo senza però creare mai macchie di colore spiacevoli.
La durata sulla mia pelle -normale e con qualche zona più secca- è ottima, mi dura tutto il giorno.
Se volete provare qualcosa di Nars vi consiglio di dare un’occhiata a questo blush, potrebbe stupirvi in positivo pur non essendo uno dei soliti rosa-corallo-pesca.
Voi avete mai provato un colore simile come blush? 








With love,
S.