I'm blessed with blemish free skin, I rarely have any issue with it.
I do have a growing love for skincare products and this week is probably going to be focused on some products that I really love.
Lately I've had quite a stressful period and my skin kind of went mad. I didn't really know how to deal with it but I managed to find the perfect combo that kept it moisturized and healed it faster.
Let's talk about it in details!

Sono fortunata e ho una pelle abbastanza bella, con pochi problemi.
Ho comunque una passione -che cresce ogni giorno di più!- per i prodotti di skincare e questa settimana il tema qui sul blog sarà quello.
Oggi partiamo parlando di una combinazione di prodotti che mi hanno letteralmente salvato la faccia. 
Sto passando un periodo difficile e la cosa ha influito non poco anche sulla mia pelle, purtroppo.
Parliamo dei prodotti nel dettaglio!
I've started using again my Dr.Organic Tea Tree Face Wash.
Not my favorite when my skin it's in great conditions but nothing beats it when I have some flaws and random imperfections.
After washing my face with this -morning and night, I need some strong stuff!- I always used my beloved toner, this old bottle from Primark.
These two little gems used in combo definitely rock, I really don't know what I'll do with myself once I'll finish the toner.
They're not that delicate, I have to admit that. 
After using them my skin feels quite dry and I totally need to do something to fix that.
I've experimented a bit with moisturizers and day cream before finding the right one.
They all seemed to heavy on my poor skin. I then resolved to open Antos -an italian organic brand that has recently sent me some stuff to try out- moisturizing cream, with jojoba oil, macadamia, honey and  chamomile.
I wanted to wait before trying it out because I do have a lot of pots and jars open at the moment but I'm so happy I eventually gave up.
This particular one is just amazing for my awful skin, it leaves it soft and it gets absorbed in no time.
I've started to use the eye cream from the same brand as well and it really helped the disaster zone that was my eye area.
Last but not least, Aesop infamous face mask. I didn't use it on my whole face but just on the worst bits of my skin.
Makeup wise, I tried to use less face makeup as possible: I didn't want to look cakey.
What are your skincare habits when your skin misbehaves? 


Ho recuperato il detergente al Tea Tree di Dr.Organic. Ultimamente l'avevo un po' lasciato da parte perché quando la pelle è in una condizione ottimale preferisco usarne altri.
Però quando ho delle imperfezioni è perfetto, mi ha aiutato a seccare praticamente tutto.
Dopo aver usato questo prodotto -sia mattina che sera- passavo sempre il mio tonico del cuore, questo di Primark.
La combo di questi due prodotti è a dir poco fenomenale, non so come farò quando avrò finito il tonico infatti.
Devo però ammettere che non sono prodotti delicatissimi, decisamente no.
La pelle, già provata da tutti le varie disgrazie che ho in faccia, dopo averla lavata con i due prodotti di cui sopra non era decisamente morbida e idratata, tirava anche un po'.
Come crema viso ho sperimentato un po' prima di trovare pace.
Tutte quelle che ho casa -di solito perfette per me- mi sembravano troppo pesanti.
Ho quindi deciso di aprire la crema idratante che mi è stata inviata da Antos, all'olio di jojoba, macadamia, miele e camomilla.
Avrei voluto aspettare ad aprirla perché ne ho diverse aperte al momento e mi sento in colpa però per fortuna l'ho fatto.
Non è la crema ideale per quando la mia pelle è al suo stato ottimale ma per questo periodo disastrato l'ho amata teneramente.
È sicuramente presto per una review completa ma posso dirvi che si assorbe in fretta e lascia la pelle morbidissima senza però ungerla, adoro.
Della stessa azienda ho iniziato ad usare il contorno occhi, idratante al punto giusto per l'area che ha risentito pure lei del trattamento d'urto.
L'ultimo prodotto è la famigerata maschera Aesop, non l'ho usata praticamente mai su tutto il viso ma ne mettevo un pochino nelle zone più disastrate. 
Per quanto riguarda il trucco ho usato molto meno prodotto sul viso, evitando proprio le zone peggiori perché tanto con le mie scarse skills avrei solo evidenziato le imperfezioni.
Voi come vi comportate quando la vostra pelle impazzisce?
Consigli?


With love,
S.