I'm currently on holiday and some amazing people decided to help me out with Drama&Makeup.
Today's guest blogger is Monica, a Drama&Makeup reader.

Al momento sono in vacanza e delle persone meravigliose hanno deciso di darmi una mano con Drama&Makeup.
La guest blogger di oggi è Monica, una lettrice di Drama&Makeup.





Since my philosophy is that I can go bare faced but the hands are always to be kept in order, it seemed appropriate to talk about my nail routine.
As a routine is by definition something that I do consistently and on a weekly basis, dividing the seven days, in days of work (for my nails), ie the days when the poor nails suffocate under 3 or 4 layers of nailpolish, and in days of freedom when I finally leave them to breathe well.
So it all begins.
Usually on Friday afternoon, when I come home from work, I remove my nailpolish and, if necessary, try to remove the yellow stains from the nails.

Slow Method: I warm up in the microwave the equivalent of a coffee cup of water, then add a tablespoon of baking soda and a teaspoon of hydrogen peroxide. I mix everything well and I soak my nails for about 10 minutes

Fast Method, or I'm LATE: I take a little bit of toothpaste with whitening effect  and rub it gently on my nails with the help of a special brush.

After this step my nails begin to breathe and they deserve their share of cuddle. In this phase castor oil is vital.
I just put a few drops on my nails and massage them, I do it a couple of times a day.
With castor oil (which I also use on dark circles, for the eyelashes, small wrinkles and hair), the improvement is evident. First of all flaking disappears altogether and nails get thicker and healthier.
With this fast and cheap treatment (castor oil is cheap and natural), on Sunday afternoon I can devote myself to a new manicure and lose mind over which nailpolish I should wear. Again.


How do you pamper your nails?

Poiché la mia filosofia è, che sul mio viso può mancare totalmente il make up ma le mani sono sempre da tenere in ordine, mi è sembrato giusto affrontare il discorso routine unghie-mani.
In quanto routine è per definizione qualcosa che io faccio con costanza e cadenza settimanale, dividendo i sette giorni, in giorni di lavoro (per le mie unghie), cioè i giorni in cui le poverette soffocano sotto ben 3 o 4 strati di smalto, e in giorni di libertà, quando finalmente le lascio respirare per bene.
Quindi tutto inizia così.
Di solito il venerdì pomeriggio, tornata dal lavoro, levo lo smalto e, se necessario, cerco di eliminare il giallo dalle unghie: come faccio? 
Metodo slow: faccio scaldare nel microonde l’equivalente di una tazzina da caffè di acqua, poi aggiungo un cucchiaio di bicarbonato e un cucchiaino di acqua ossigenata. Mescolo tutto bene e metto a bagno le unghie per circa 10 minuti

Metodo fast, ovvero vado di corsaaa: prendo un po’ di dentifricio ad effetto sbiancante (tanto lo sono tutti) e lo strofino delicatamente sulle unghie con l’aiuto di una spazzolina apposita.

Dopo questo passaggio le mie unghie iniziano a respirare e si meritano la loro dose di carezze. Per questa fase mi è indispensabile l'olio di ricino.
Mi basta mettere poche gocce sulle unghie e massaggiarle; lo faccio un paio di volte al giorno, nel week end e, soprattutto, per 2 giorni non metto smalto. Assolutamente.
Con l’olio di ricino (che io uso anche sulle occhiaie, per le ciglia, piccole rughette e capelli) il miglioramento è evidente. Prima di tutto le sfaldature si riempiono e attenuano fino quasi a scomparire del tutto; poi le unghie hanno un maggior spessore e un aspetto decisamente più sano.
Grazie a questo trattamento veloce ed economico (l’olio di ricino costa poco ed è naturale), la domenica pomeriggio, mentre tutti sonnacchiano, posso dedicarmi alla manicure nuova e perdere la testa a decidere quale nuovo smalto usare. Di nuovo.


E voi che rituale di coccole fate alle vostre unghie?