The Host by Stephenie Meyer.
I've read the whole Twilight saga. I know, I'm an awful person. I have to confess I quite liked the first book and read the others just because I wanted to know how the story ended.
When The Host came out,  I was curious to see if the author's style of writing was the same, if she made the same plot choices I've hated in the infamous vampires saga.
I've read it when it first came out but I've seen online that there's going to be a movie based on this novel so I thought this could be a good time to share my thoughts.
L'Ospite di Stephenie Meyer.
Ho letto tutta la saga di Twilight. Lo so, sono una persona orribile. Vi dirò di più, il primo mi è anche piaciucchiato. Però gli altri li ho letti solo perché volevo vedere il proseguire della storia e li ho odiati sempre di più, per arrivare nauseata alla fine di Breaking Dawn.
Quando è uscito L'Ospite mi sono incuriosita. Volevo vedere se la Meyer avrebbe mantenuto lo stesso stile di scrittura -stile potrebbe essere una parola eccessiva, non lo nego- e se avrebbe fatto le stesse scelte a livello di trama che tanto ho odiato nella famigerata saga dei vampiri.



This is a sci-fi novel where aliens called *souls* have invaded our planet. But this invasion is quite different from the ones you have in mind, they came to make this world a better place to live in, apparently without violence or war. We follow the path of Wanderer, a soul that faces a unique challenge clashing with the last human rebels.
There's a love story -how could it not be?- with a lot of unexpected twists.
I liked this book. It was easy to read, quite involving and not particularly predictable.
Then I think about the Twilight saga and I wonder why Stephenie decided to write something that bad when she could write something like this.
I'm not saying this is a masterpiece but, in my opinion, it's definitely better than Twilight.
Did you read this book?
If you hated the Twilight saga, do you think you could read this book without prejudices?

Questo è un romanzo di fantascienza, nel quale degli alieni chiamati *anime* hanno invaso il nostro pianeta. Ma l'invasione che ci viene descritta è decisamente diversa da quelle che abbiamo -o perlomeno io ho- in mente. Vengono su questo mondo per renderlo un posto migliore in cui poter vivere, senza violenza manifesta o guerre interspecie. Nel libro noi seguiamo da vicino le vicende di Viandante, un'anima che si trova a dover affrontare delle sfide diverse da quelle delle altre, scontrandosi con gli ultimi umani ribelli.
C'è una storia d'amore -ma va?- con una serie di colpi di scena inaspettati.
Mi è piaciuto questo libro. È semplice da leggere, abbastanza coinvolgente e non troppo prevedibile.
Poi inizio a pensare alla saga dei vampiri sberluccicosi e mi domando perché Stephenie abbia deciso di scrivere qualcosa di così brutto -ovviamente sempre secondo me- quando è in grado di scrivere qualcosa di simile.
Non sto assolutamente dicendo che questo sia un capolavoro contemporaneo, per carità, ma è davvero meglio di Twilight.
Voi avete letto questo libro?
Se avete odiato la saga di Twilight pensate che riuscireste a leggere questo libro senza pregiudizi?

“Perhaps there could be no joy on this planet without an equal weight of pain to balance it out on some unknown scale.” 

With love,
S.